Il Comune ordina la messa in sicurezza del costone che sovrasta la spiaggia libera di Marina Grande

0
1229
;

(da il Mattino del 30.3.11) Anna Maria Boniello. Capri – Smottamento dell’antica scala privata sul costone che affaccia sulla spiaggia pubblica di Marina Grande, il Comune ordina ai proprietari di procedere ai lavori per la messa in sicurezza. E’ partita il 25 Marzo dagli uffici tecnici del Comune di Capri un’ordinanza mirata a far iniziare ad horas i lavori sul costone che sovrasta la spiaggia pubblica di Marina Grande, dove su vecchia scala d’accesso privata, in disuso da anni ed in cattive condizioni strutturali, l’11 Marzo scorso si era verificato uno smottamento, con i detriti che erano franati fino alla sottostante spiaggia pubblica, per fortuna senza danni a persone. L’episodio franoso era stato notato da alcuni passanti che avevano immediatamente allertato i Vigili del Fuoco, che giunti sul posto avevano messo in sicurezza il costone, mentre il Comando di Polizia Municipale disponeva la chiusura della spiaggia stessa per il pericolo che un ulteriore smottamento avrebbe rappresentato per l’incolumità pubblica. A seguito dei rapporti dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municpale, i funzionari dell’Ufficio Tecnico del comune, tramite un minuzioso lavoro di accertamento presso gli uffici catastali sono riusciti a rintracciare il proprietario del costone ed una decina di persone, a loro volta proprietari della vecchia scala d’accesso che fungeva da discesa a mare privata per alcune proprietà ubicate sulla parte superiore della strada. A tre giorni dall’emanazione del provvedimento, i proprietari non hanno proceduto all’inizio dei lavori, che verranno intrapresi comunque dal Comune con procedimento a danno degli stessi proprietari. Infatti, nell’ordinanza viene constatata la situazione di pericolo derivante dall’incuria dei luoghi, e vengono intimati ai proprietari i lavori di consolidamento per la scalinata. Inoltre al proprietario del costone, una lunga fascia di terreno che parte dalla piazzola di stazionamento degli autobus, a ridosso dell’ingresso alla spiaggia pubblica, e si estende fino all’ex Hotel Palatium, il comune aveva ordinato di procedere ai lavori di pulizia della scarpata, con l’eliminazione di rovi, sterpaglie e quant’altro mette in discussione la stabilità del terreno con conseguente pericolo per i frequentatori della spiaggia sottostante, che per tutta l’estate è affollata di bagnanti, capresi e turisti, che approfittano di uno dei pochi tratti di spiaggia pubblica presenti sull’isola in un luogo facilmente accessibile con i mezzi pubblici, come bus e funicolare. Un provvedimento urgente quindi da parte del Comune di Capri per assicurarsi che non vi siano ulteriori disagi nel corso dell’imminente stagione turistica.