«Danno di immagine», Anacapri parte civile contro un rapinatore

0
259

Anna Maria Boniello. CAPRI – Il Comune di Anacapri ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento a carico del presunto rapinatore che la sera del 30 dicembre 2016 ridusse in gravissime condizioni un’anziana donna anacaprese. La giunta, presieduta dal sindaco Franco Cerrotta, ha infatti deliberato di costituirsi nel giudizio “in quanto i fatti hanno provocato e provocano un gravissimo danno di immagine ad Anacapri e conseguentemente un grave danno economico per tutti i cittadini”. Friedrich Von Der Horst, 42enne di Anacapri, è in carcere da mesi con l’accusa di aver pestato e ridotto quasi in fin di vita a scopo di rapina Giuseppina Pollio, anziana e stimata cittadina di Anacapri. La donna fu aggredita nella sua abitazione e colpita ripetutamente con calci e pugni prima di essere lasciata esanime dall’autore della rapina che fuggì poco dopo. La polizia, al termine di lunghe indagini, individuò il presunto responsabile e lo arrestò. Mai nella storia di Anacapri si ricorda una rapina in abitazione e soprattutto in episodio di sangue così feroce, episodio che ha creato panico e allarme sociale per mesi tra la popolazione della tranquilla località dell’isola di Capri. Il 17 luglio inizierà il processo a carico del 42enne presso l’undicesima sezione penale del Tribunale di Napoli. La giunta ha dato incarico all’avvocato penalista Mario Del Savio di rappresentare il Comune e di costituirsi parte civile.