Sulla terrazza del Tiberio, la notte corallo firmata Isaia.

0
1564

JUN_0453Anna Maria Boniello. Capri – Party di inizio agosto sulla terrazza del Capri Tiberio Palace, una location esclusiva per i cento invitati che sono arrivati da ogni parte del mondo, dagli Stati Uniti d’America, dal Texas fino a New York e dalla Turchia, per festeggiare Gianluca Isaia. Lo stilista famoso nel mondo per i suoi capi maschili Made in Naples, e che per simbolo del suo brand ha scelto un rametto di corallo proprio a ricordare il nostro mare e la sua napoletanità. La festa si è svolta tutto intorno alla particolare piscina dell’esclusivo Capri Tiberio Palace, unica nel suo genere che si espande sia all’esterno sulla terrazza sulla strada che affaccia sulla strada che porta proprio al monte Tiberio, da qui il nome dell’albergo, e con  un panorama mozzafiato, che all’interno degli spazi dell’hotel sino alla Spa, per chi vuole snobbare la tintarella e preferisce godersi la vista all’interno con l’aria condizionata. Grandi anfitrioni dell’evento Gianluca Isaia con la moglie Monica, affermata stilista di accessori al femminile e la new entry il giovane Isaia Jr, Enrico. Ed anche se c’è stata la caccia all’invito per il party in terrazza, selezionatissimo è stato il parterre degli ospiti, solo cento invitati fra cui tanti stranieri arrivati per l’occasione, e tra questi il texano, proveniente da Houston, proprietario di giacimenti di petrolio Philip Sarofim ed il magnate turco Olat Uyal, che nei loro paesi d’origine vestono per le grandi occasioni solo ed esclusivamente capi made in Napoli che creati dalle mani degli esperti couturier della boutique sartoriale di Gianluca Isaia. Uno stile che ha conquistato i Paperon de’ Paperoni di Hong Kong, Tokyo, New York, Baku, Houston, Memphis, West Port, Seattle, Newton, del Qatar, e Benin in Istin Yepark in Turchia e Los Angeles. Location prestigiose, sedi di boutique di Isaia, dalle quali sono partiti gli ospiti invitati alla festa. Una serata coinvolgente in una caldissima notte d’estate caprese, che nonostante l’afa e le temperature tropicali non ha scoraggiato gli aficionados della disco dance che hanno ballato ai bordi della piscina con la colonna sonora del dj-set del lanciatissimo Dj Luigi D’Esposito che ha coinvolto l’intero parterre, anche i più compassati che si sono scatenati in balli fino a notte fonda. Dopo la disco dance, gli assaggi dei piatti tradizionali della cucina del Tiberio Palace che spazia dalla gastronomia caprese sino alla cucina Kosher, le tipiche pietanze ebraiche, abbondantemente innaffiate dal drink che ha creato per l’occasione proprio Gianluca Isaia, il corallo spritz per mantenere la tradizione del logo, un cocktail shakerato con champagne rosee, succo di fragola e Campari. Fra gli ospiti stranieri anche qualche italiano e tra questi gli inseparabili amici della coppia Isaia, Vincenzo ed Emanuela Nicastro. E al termine della serata, un fuori programma è stata la sorpresa finale, un assolo di sax che  ha salutato gli ospiti, con uno straordinario medley del musicista Alessandro Ferraglione.