Quaranta scatti su Capri in giro per il mondo con la mostra della Fondazione Capri.

0
667

certosaMariano Della Corte. Capri. Dopo cinque anni di profonda attività nel campo delle arti e della cultura con mostre e Festival di grande successo, la Fondazione Capri apre il 2014 con un progetto tutto nuovo dal titolo “Capri Trend”: una mostra itinerante di cinque artisti, tutti prestigiosi  fotografi con un rapporto diretto con l’isola in cui hanno già esposto nel corso degli anni le loro opere negli spazi del Quarto del Priore della Certosa di San Giacomo di Capri. La mostra consiste in circa quaranta opere di Ferdinando Scianna, Olivo Barbieri, Maurizio Galimberti, Francesco Jodice ed Irene Kung e sarà esposta in cinque location diverse in tutto il mondo. Apripista sarà dal 7 al 30 Marzo il complesso Masterworks nella città di Hamilton nelle Bermuda, a seguire dal 15 aprile al 30 maggio,  l’esposizione si trasferirà presso il Museum of Modern Art di Baku in Azerbaijan, dopodiché dal 30 giugno al 27 luglio sarà in Sud Africa a Johannesburg presso la Nirox Foundation, poi dal 20 settembre al 2 novembre sarà la volta del Messico presso il Centro Cultural Pedregal di Città del Messico per terminare poi in Turchia ad Istanbul presso il Topahne l Amire Cultural Center. La Fondazione Capri, proprio per celebrare i cinque anni di attività svolti finora sull’isola attraverso progetti di arte, musica, danza e fotografia, ha scelto i cinque artisti che si sono distinti per aver espresso una visione e un racconto molto personale della loro terra, della loro gente e della bellezza dell’Italia e di Capri. Ed è allo sguardo poliedrico ritratto dal mirino di questi fotografi di rilievo internazionale, in grado di raccontare la seducente bellezza di quest’isola del mediterraneo in una chiave autoriale e contemporanea, che la Fondazione ha deciso di affidare il compito di esportare la bellezza di Capri all’estero vedendo nella mostra uno strumento per promuovere la cultura del nostro Paese oltreconfine. A corroborare il progetto culturale dell’esposizione itinerante anche un’ iniziativa editoriale con un “catalogo della bellezza” redatto in ben tre lingue con testi del curatore Denis Curti e contributi di  intellettuali ed esperti d’arte. La mostra si avvale dell’alto patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, del patrocinio del Consiglio Regionale della Campania e del contributo della città di Capri, del comune di Anacapri e della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Napoli; l’evento si avvale inoltre del contributo del Capri Palace Hotel & Spa, di Capri Watch e del Grand Hotel Quisisana. La Fondazione Capri, costituita da imprenditori, albergatori e commercianti di Capri e Anacapri, insieme alle amministrazioni delle due municipalità, nasce nel 2009 dalla volontà dei propri fondatori di valorizzare e tutelare il patrimonio storico, artistico e culturale dell’isola di Capri e di produrre e diffondere cultura sul territorio caprese. Organizza ogni anno il Festival di Fotografia a Capri, il Capri Trendwatching Festival, il Travelogue, il premio letterario Malaparte e la rassegna di danza contemporanea Abitare la Bellezza.