Capri: primo soccorso, installati 15 defibrillatori

0
153

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Operazione Capri cardioprotetta. Il comune isolano con una recente determinazione ha disposto la sostituzione dei defibrillatori dislocati sul territorio comunale. Il provvedimento del Comune è stato reso necessario dopo la verifica che i macchinari «dotati di batteria soggetta ad esaurimento, che dunque va sostituita periodicamente (ogni due anni)» hanno bisogno di ricambi che sarebbero «indisponibili si legge nel documento comunale di Capri – in quanto messi fuori produzione dalla società produttrice». Valutato dunque di uniformare i dispositivi, ed aggiornarli, alle nuove disposizioni ministeriali in tema di Defibrillazione Precoce è stato richiesto ad una ditta specializzata di provvedere «alla sostituzione degli attuali defibrillatori, dislocati sul territorio comunale, con dispositivi di nuova generazione, secondo le prescrizioni delle nuove linee guida e dell’ultimo decreto emanato». Nei vari punti del territorio caprese, dunque, verranno installati nuovi apparecchi che secondo la scheda tecnica consistono in defibrillatori semiautomatici completi di accessori e otto anni di garanzia, piastra e batteria lunga durata di quattro anni e servizio di reminder piastre e batterie per la corretta gestione del dispositivo. I nuovi macchinari, quindici in totale, saranno installati sia nelle zone del centro di Capri, nel dedalo di vie intorno alla piazzetta e al cuore antico dell’isola azzurra, ma anche nelle zone alte, quelle lontane dal salotto del mondo, ma abitate e frequentata da isolani e vacanzieri e che conducono sino ai vari monti di Capri, Tuoro, Tiberio e San Michele. In questo senso, poi, per continuare a mantenere Capri cardioprotetta, andrà evidenziato e ricordato a qualche ignoto teppista che in passato si è reso protagonista di atti di inciviltà vandalizzando qualcuno dei defibrillatori lungo le strade isolane, che si è trattato di un’azione deplorevole che è andata a vanificare quanto di buono era stato fatto nell’interesse di tutti e a tutela del diritto alla salute.