Yacht Club Capri: il varo ufficiale di Marina Grande, Marina Piccola e Grotta Azzurra

0
1943
;

s4630002CAPRI – “Marina Grande”, “Marina Piccola” e “Grotta Azzurra” sono scese in acqua ieri mattina dopo il varo ufficiale ad opera delle tre madrine Maria Bonatti, Anna La Rana e Pina Merolla, che hanno tenuto a battesimo le piccole imbarcazioni a vela utilizzabili anche da disabili. Una new entry nella flotta della scuola vela dello Yacht Club Capri che si è posto l’obiettivo di far avvicinare anche i bambini che vivono situazioni di disagio a questo particolare sport che li mette a contatto con la natura. Le tre barche a vela, di nuovissima generazione, della classe “dream”, lunghe 4 metri e 70, due posti, sono state progettate dall’ingegnere La Muraglia che le propone come “barche per tutti”. Infatti la “dream” può essere manovrata dai bambini, a partire dai sei anni, che insieme a un genitore o a un istruttore possono guidarla senza alcun problema in estrema sicurezza. Sulla banchina del porto turistico di Capri, ieri mattina, si è assistito ad una vera e propria festa che ha coinvolto gli allievi della scuola velica, circa una trentina di velisti del futuro che seguono i corsi del direttore sportivo Conny Vuotto, e tutte le autorità intervenute, dopo la benedizione impartita da don Vincenzo Simeoli e un breve discorso benaugurale del parroco don Carmine Del Gaudio nel meeting point, sede del club. Accanto alle madrine, al momento del varo, c’erano il sindaco di Capri Ciro Lembo, il presidente del porto turistico avv. Emilio Ruotolo, il comandante della Capitaneria di Porto di Capri tenente di vascello Alessandro Sarro, il presidente onorario dello Yacht Club Massimo Massaccesi, il presidente del centro di riabilitazione Anffas di Palazzo a Mare Mario Cimino che ha siglato con il circolo velico caprese un protocollo d’intesa e un accordo per avvicinare alle attività in mare i piccoli assistiti, il nuovo commissario dell’Azienda di Turismo dell’isola di Capri Fernanda Speranza e un folto gruppo di soci senior e junior dello Yacht Club Capri, il sodalizio caprese che da oltre un anno vede alla guida il vicesindaco e assessore al turismo del Comune Marino Lembo. Momenti di entusiasmo che hanno accompagnato il varo delle tre mini-barche a vela sono stati rafforzati da un prolungato e gioioso suono delle sirene che si sono levate dall’Altair, lo yacht di Diego Della Valle che nella sua maestosità era ormeggiato nello specchio d’acqua dove è avvenuto il varo, un omaggio che mister Tod’s e il capitano dell’imbarcazione, il caprese Marco Ruocco, hanno voluto fare al circolo velico isolano, alle autorità locali ma soprattutto a quei bambini che grazie allo sport della vela iniziano ad apprendere i fondamentali dell’antica marineria. Al termine della cerimonia, ancora un annuncio è stato fatto dal presidente del club Marino Lembo che ha comunicato ai soci che tra poco navigherà intorno all’isola azzurra, con i colori dello Yacht Club di Capri, “Luna caprese”, un’imbarcazione lunga 10 metri, utilizzata dai velisti senior per le lezioni d’altura. Con questa barca, il club isolano con un equipaggio tutto caprese potrà competere nelle gare, issando il vessillo con i colori del circolo velico caprese che quindici anni fa ha portato la vela sull’isola entrando, con la Rolex Cup, nel circuito delle grandi regate.