Locale per il primo soccorso a Marina Grande, scontro Sindaco-Provincia.

0
836
;

porto folla [320x200]Anna Maria Boniello. Capri – Il locale su fronte strada di 9,40 mq, originariamente adibito a vendita di souvenir, che il sindaco di Capri aveva individuato per realizzare un presidio di pronto soccorso a Marina Grande, di proprietà della Provincia, sarà oggetto di un’asta pubblica con sistema di rialzo con un canone di fitto mensile partente da una base di mille euro per uso commerciale.  Un provvedimento che ha fatto andare su tutte le furie il sindaco di Capri Ciro Lembo che sin dall’epoca della presidenza Cesaro, aveva chiesto alla Provincia di concedergli in fitto il locale per destinarlo ad punto di primo soccorso in prossimità del porto commerciale di Marina Grande. Un punto nevralgico dove transitano nei giorni di punta circa 20.000 persone in arrivo ed in partenza, spesso teatro di casi limite con persone colte da malore sdraiate sul selciato in attesa dell’autoambulanza del 118 che posteggia presso l’Ospedale Capilupi, e che molto spesso si è trovata imbottigliata nel traffico a causa della congestione sulle provinciali, sottoponendo le persone colte da malore a ulteriori stress psicofisici e disagi.  In una delle corrispondenze intercorse con gli uffici della provincia il Sindaco, visti i mancati riscontri, ha fatto appello allo spirito di collaborazione tra enti pubblici, sottolineando che il Comune di Capri ha gratuitamente a disposizione dell’ente un rilevante immobile relativo all’edificio scolastico oggi destinato ad istituto alberghiero, tutto con lo scopo di facilitare la presenza di un istituto così importante sull’isola, e senza chiedere alcunché in cambio. Per tutta risposta ieri è arrivata in comune una nota degli uffici dell’area patrimonio della Provincia di Napoli con la quale si comunica che è stato pubblicato sul sito della Provincia il bando di locazione. Una decisione che il primo cittadino ha ritenuto un vero e proprio affronto alla popolazione residente e turistica, ed ha immediatamente comunicato ai suoi uffici di elaborare una richiesta di convenzione e collaborazione con una ditta che opera nell’ambito della sanità, dotata di attrezzature idonee al pronto soccorso ed un’unità mobile munita delle più  moderne apparecchiature sanitarie per prestare i primi soccorsi e che dal 15 Giugno al 30 Settembre, in accordo con la Capitaneria di Porto dovrà essere sistemata all’interno di uno spazio demaniale del porto commerciale  in una zona adiacente alle aree di maggior traffico, piazza Vittoria, dove si trova il piccolo immobile oggetto dell’asta pubblica per  la locazione, Via Cristoforo Colombo, proprio in prossimità delle due strade carrozzabili in modo da raggiungere rapidamente, in caso di malori gravi, l’ospedale Capilupi.