Capri, turisti in aumento Serve il restyling al porto

0
187
Seggiovia Monte Solaro

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Capri apre, numeri record, ma si attende un porto aggiornato e la riorganizzazione dei collegamenti per un’accoglienza in linea con il brand isolano. Turisti e vacanzieri stanno celebrando l’isola azzurra scegliendo con un evidente trend in crescita un soggiorno con vista sui Faraglioni. Un successo, simbolo concreto della ripartenza del terziario, delle imprese e dell’indotto collegato, che fa guardare con fiducia e serenità alla stagione 2021, lasciandosi, forse, questa volta definitivamente alle spalle, le preoccupazioni degli ultimi mesi. E sono tutte le categorie a rimboccarsi le maniche a Capri per dare il meglio e rendere la terra cara all’imperatore Tiberio all’altezza delle aspettative di chi sbarca, magari per la prima volta, sul magico scoglio. Ma proprio lo sbarco (e l’imbarco) e il circuito dei collegamenti stanno rappresentando i protagonisti più gettonati, in senso negativo, delle recensioni raccolte da chi in questi e nei giorni precedenti ha scelto Capri per la vacanza della ripresa. Il rinascimento caprese, infatti, è segnato da un porto ancora in attesa di un riassetto, almeno nell’immediato, della pavimentazione ai moli di attracco, caratterizzata da avallamenti e buche che fanno rapidamente il pieno di acqua, in caso di pochi minuti di pioggia o di una semplice risacca, con conseguenti pozze da evitare in stile chicane quando si approda sull’isola. E se il porto è una trappola per le gambe di turisti e passeggeri distratti non va meglio sul fronte aereo. Le protezioni dal sole e dalla pioggia, le cosiddette pensiline, sono ancora un miraggio, e si è passati dall’attesa del mezzo in partenza con un bagno fuoriprogramma nei mesi precedenti ad una sapiente scottatura alla testa causata dal solleone. Tra l’altro il tempo da trascorrere al porto aumenta per i passeggeri con alcune fasce orarie ben servite ma di contro altri momenti con buchi orari non indifferenti. A Marina Grande, infine, c’era stato l’intervento del gruppo consiliare CapriVera, in merito ai lavori di manutenzione stradale nel cuore del borgo. «Proprio nel punto in cui approdano aliscafi e traghetti ha fatto notare il capogruppo Roberto Bozzaotre – è qualcosa di inspiegabile che mostra solo l’approssimazione con cui ha lavorato l’ufficio e l’inadeguatezza ed incompetenza di chi ha politicamente coordinato il rifacimento del basolato».