Vie del mare, riparte la corsa della sera

0
71
Seggiovia Monte Solaro

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Collegamenti marittimi per Capri torna la nave sotto le stelle. Ogni sera, secondo il nuovo piano orario delle corse via mare tra l’isola azzurra e la terraferma, salpa il traghetto delle ore 21.35 dal molo napoletano di Calata di Massa con direzione la terra dei Faraglioni. E da Capri, poi, la nave, appartenente alla flotta della compagnia di navigazione della Caremar effettua ogni giorno una corsa alle ore 23. Un’ulteriore opzione per i turisti che vogliono raggiungere l’isola azzurra, magari in coincidenza con lo scalo di aerei o l’arrivo in stazione di un treno, in serata, così come il naviglio delle ore 23 verrà utilizzato dai vacanzieri del long day, ovvero di una giornata prolungata sull’isola, compresa magari di una cena in uno dei ristoranti del borgo marinaro di Marina Grande prima di imbarcarsi di nuovo alla volta della terraferma. Da ieri, poi, come annunciato, sono entrati in vigore anche i nuovi orari degli aliscafi sulla tratta Capri-Napoli con un aumento del numero delle corse e l’istituzione della corsa del martedì, ovvero di un mezzo che parte da Napoli alle ore 10.10 mentre da Capri salpa alle ore 14.50 soltanto ogni martedì. Il ripristino della cosiddetta nave sotto le stelle è l’ennesimo segnale della ripartenza sullo scoglio caro all’imperatore Tiberio, preso d’assalto in questo ponte di inizio giugno, tra alberghi pieni, vacanzieri che passeggiano lungo le strade, tavoli di ristoranti e bar colorati dalla presenza di ospiti e beach club e stabilimenti balneari che hanno ripreso il consueto scenario con bagnanti alle prese con i primi tuffi in mare del 2021. Meno abituale, invece, è stata la funicolare chiusa nella giornata di ieri (dopo le ore 9 e tranne le fasce di garanzia dalle ore 16.45 alle ore 19.15) a causa dello sciopero nazionale dei lavoratori del settore del trasporto pubblico locale. Lo stop delle linee del tipico trenino dal colore rosso pompeiano che in tre minuti collega Marina Grande con la piazzetta di Capri rientrava nella manifestazione nazionale di protesta indetta dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna