Capri, stop degrado: una direttiva per i dirigenti «Più controlli»

0
420

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Vigilare sul decoro e l’immagine di Capri in particolare a Marina Piccola. E’ la richiesta del sindaco di Capri Marino Lembo e del consigliere delegato al decoro Enrico Romano che hanno inviato una missiva ai dirigenti dei settori comunali ed al presidente della Capri Servizi, società municipale che si occupa di igiene urbana. «Aree e zone del territorio comunale di Capri nonostante siano di particolare e straordinaria bellezza scrivono il primo cittadino e il consigliere risultano versare non solo in uno stato di incuria ma anche di scarso controllo ed il tutto determinando uno stato non consono al decoro comunale ed all’immagine dell’isola». Ad essere in particolare oggetto della corrispondenza degli amministratori comunali la carrozzabile che da Capri conduce a Marina Piccola e l’arteria stradale che da Torre Saracena porta sino a via Krupp. Secondo quanto sottoscritto da Lembo e Romano risulterebbero in quella zona «nuovi varchi di accesso dalle proprietà private alle strade comunali e installazione di recinzioni private fatiscenti». Inoltre vengono segnalati da parte dell’amministrazione anche «interventi edilizi che comportano l’espianto di alberi in pregiudizio alla macchia mediterranea». E ancora nella nota viene evidenziato che la carreggiata della strada che affaccia sulla baia dei Faraglioni «risulta fatiscente in diversi punti e risulta location molto amata anche per lo sversamento incontrollato e abbandono di rifiuti. Non di rado di fronte ad uno dei panorami più belli del mondo scrivono Lembo e Romano sono rinvenibili scarpe vecchie in disuso, materassi, mobili, ruote». Il sindaco di Capri ed il consigliere delegato al decoro chiedono, dunque, di «vigilare particolarmente in ordine al rigoroso rispetto del demanio comunale, degli spazi pubblici, del rispetto delle disposizioni per la migliore salvaguardia dei valori paesistici ed ambientali.