SPORT – Il punto di vista di Massimo Lionetti: Euronumeri Gianluigi Lembo “Gattuso spero resti” Atalanta in Champions.

0
203
Seggiovia Monte Solaro

Fonte: www.europacalcio.it

di Massimo Lionetti

EURONUMERI 37 GIORNATA – 90 i gol messi a segno dall’Atalanta nell’ennesimo campionato al di sopra delle righe. La squadra di Gasp conquista la terza qualificazione consecutiva in Champions ed aggiunge ai mille aggettivi fino ad ora usati per descriverla quello di epica. Perché l’Atalanta epica lo è veramente.

Aldilà del gioco espresso il concetto che viene fuori dagli orobici in questo contesto storico dovrebbe far riflettere chi ha pensato alla Superlega come soluzione del problema. Niente affatto, ci teniamo ad insistere fino ad essere ripetitivi e noiosi. La ricetta è un altra.

Programmazione, settore giovanile, omogeneità degli stipendi, equilibrio della rosa, rispetto dei conti e competenza; questo è quello che richiede una ricetta vincente.

EURONUMERI 37 GIORNATA – 19 gare. Tanto è durata la striscia di risultati utili consecutivi dell’Inter campione d’Italia. Poi d’incanto contro una Juve disperata e priva di animo arrivano sconfitta e tre gol subiti per di più in superiorità numerica.

L’Inter sul baratro economico perde anche l’occasione per dare credibilità agli occhi di chi, provocatoriamente, definisce le squadre di Superlega come un’unica squadra.

Oggi ha perso l’Inter, ha vinto la Juve e si mette un punto a quella storica rivalità che non ha più motivo di esistere.

Uno schiaffo a chi ama questo sport il rigore concesso a Cuadrado. Un calcio nei testicoli la mancata rivisita di Calvarese al var.

EURONUMERI 37 GIORNATA
4 le squadre italiane che giocheranno la prossima Champions. Se batte il Verona nell’ultima giornata tra queste ci sarà anche il Napoli che è riuscito a passare al Franchi sconfiggendo non solo i viola, ma anche i fantasmi dell’Aprile del 2018.

Abbiamo parlato di questa gara con Gianluigi Lembo, voce della celebre Taverna Anema e Core; “è stata una grande prestazione. Il Napoli è stato bravo a non perdere la testa sfruttando prima di tutto la forma dei giocatori più importanti. Gli azzurri hanno passato a pieni voti un esame di maturità. La Fiorentina ha trovato in questa gara grandi motivazioni, forse in parte per il 6 a 0 subito al Maradona nella gara di andata. Probabilmente c’è un po’ di ostilità di fondo dovuto a dinamiche a noi sconosciute. Questo Napoli non è quello di Sarri, ma neanche quell’opaco del girone di andata. Gattuso è stato bravo ad amalgamare fattori tecnici, tattici e comportamentali. Ha quadrato il cerchio. Spero rimanga lui sulla panchina a guidare gli azzurri”.

2 le squadre già retrocesse in Serie B, Parma e Crotone. Due quelle che si giocano l’ultimo posto, Benevento e Torino.

Le streghe però per restare in Serie A hanno bisogno di un paio di fattori. Primo dei quali indipendente dalla propria volontà in quanto passa nei piedi dei giocatori di una Lazio demotivata che dovrà battere il Toro.

Poi Lapadula e compagni dovrebbero vincere lo scontro diretto dell’ultima giornata. Difficile, ma il campionato potrebbe regalare un brivido incredibile.

0 i gol a San Siro tra Milan e Cagliari. Match point sprecato per i rossoneri che adesso per andare in Champions dovranno andare a vincere a Bergamo. Nonostante l’Atalanta sia già qualificata non si tratta assolutamente di un impresa semplice. Gli orobici cercano punti per assicurarsi il miglior risultato storico, la piazza d’argento.

Seggiovia Monte Solaro