SPORT – Il punto di vista di Massimo Lionetti: Conte vede lo scudetto! Adelmo Viva “derby amaro, ma ottimo progetto”

0
142

Fonte: www.europacalcio.it

di Massimo Lionetti

EURONUMERI 23 GIORNATA – 5 punti in 16 gare. È questo il disastroso trend del Cagliari di Eusebio Di Francesco. Inutile dirlo, i sardi rischiano il ritorno in Serie B. Tutto questo nonostante la classe di Joao Pedro e Cragno, il ritorno di Nainggolan e l’aver pescato jolly come Zappa e Sottil.

Il Cagliari è un mistero. Difficilmente pronosticabile ad inizio stagione si è verificata una situazione che se non tempestivamente interrotta non può trovare altro epilogo che la retrocessione. Una spiegazione proviamo a darla. Più di altre squadre il Cagliari soffre dell’assenza di pubblico. Quello che prima era un fortino adesso è terra di conquista. Le ultime a passare sono state Atalanta e Torino, entrambe con il medesimo risultato, 0 a 1 ed entrambe con un gol giunto nel finale. Serve cambiare rotta.

EURONUMERI 23 GIORNATA – 43 i punti della Lazio che di sabato batte la Samp per uno a zero grazie ad un gol di Luis Alberto. Arriva, quindi, un veloce riscatto alla sconfitta di San Siro con l’Inter. La Lazio si conferma una delle candidate alla qualificazione alla prossima Champions e nel frattempo si prepara per l’attuale Champions dove affronterà il Bayer Monaco campione del mondo.

Oltre che dalla gara di questa giornata la Lazio e la Samp sono legate anche dalla figura dell’attuale tecnico della nazionale Italiana, Roberto Mancini. Il ct ha avuto la capacità di vincere durante la sua carriera due Scudetti, per nulla banali, quello storico della Samp datato 91 e il secondo della Lazio anno 2000. Due bellissime storie che trovano nel Mancio un comune denominatore.

Debutta in A nel 81 non ancora diciassettenne nel Bologna; diventerà poi il recordman di presenze con la maglia blucerchiata dove con il gemello Vialli divenne il simbolo di una gloriosa Samp arricchita dal talento di gente come Dossena, Cerezo e Pagliuca. Rimane il grande rammarico per la finale di Coppa dei Campioni persa all’ultimo minuto dei supplementari contro il Barca a Wembley.

Dopo la Samp, arrivò per Mancini la grande Lazio di Eriksson e Cragnotti. Tre anni in cui in coppia con Bobo Vieri vengono vinti Scudetto e Coppa delle Coppe. Mancini nei piedi aveva poesie. Classe smisurata e tanto cuore. Una gioia per i tifosi che hanno avuto la fortuna di averlo nella propria squadra. Personaggio mai banale e che di certo non le mandava a dire. Sicuramente tra le migliori seconde punte italiane di sempre.

EURONUMERI 23 GIORNATA
12 i milioni che ogni anno l’Inter versa nelle tasche di Antonio Conte. Perché tra tanti disponibili scegliere questo numero? Semplice. Quella storiella per cui l’Inter paga tanto per un allenatore che non ha portato a casa un trofeo, potrebbe essere vicino alla fine.

Dopo la vittoria nel derby, l’Inter è la grande favorita alla vittoria finale. Da qualche giornata l’Inter sembra una donna che ha smesso di camminare per iniziare a sfilare. Sugli scudi tanto Lautaro, quanto Handanovic, decisivo al momento giusto.

Sconfitta che rappresenta uno spartiacque per il popolo rossonero. Parla il vicepresidente del Milan Club Capri, l’imprenditore Adelmo Viva: “Tutti noi tifosi abbiamo sempre saputo che vincere lo Scudetto sarebbe equivalso ad un miracolo sportivo. Con il passare delle giornate, con il confermare di risultati significativi, logico che abbiamo cominciato a crederci di più. Perdere però il derby in questo modo fa male e lascia un po’ di amaro in bocca. Guardiamo, in ogni caso, con positività a questo nuovo corso che passa attraverso le conferme di giocatori come Donnarumma in primis, Calhanoglu e Theo. Siamo convinti di avere un gruppo giovane e di qualità”.

0 i gol della Roma di Fonseca che aveva a Benevento l’occasione di salire a tre punti dal Milan in attesa dello scontro diretto della prossima giornata. Le gare in trasferta si confermano il vero tallone d’Achille della squadra giallorossa che spesso è brava a far parlare di se per la qualità del gioco che esprime. Peccato. Poteva essere una mina vagante anche nella lotta Scudetto. Questa ipotesi a questo punto va esclusa.

EURONUMERI 23 GIORNATA
42 punti in 24 gare. Sono i numeri del Monza di Galliani e Berlusconi. Non è Serie A, ma da qui a poco è certo che lo diventerà. Nell’ultima giornata la squadra brianzola è andata a vincere in casa del Chievo con un gol di Balotelli. Mario Balotelli. Amo raccontare fatti di vita applicando metafore al gioco del calcio. Balotelli rappresenta un icona in questo senso. Il talento sprecato. Una delle cose più brutte in senso assoluto. Nel calcio e nella vita.

3 le sconfitte nelle ultime 3 trasferte in campionato del Napoli alle quali vanno aggiunti gli altrettanto stop di Bergamo in Coppa Italia e quello con il Granada in Europa League. Un andamento mortificante. Un ridimensionamento iniziato con l’arrivo in serie di giocatori di medio livello.

Dopo la sconfitta con l’Atalanta è lecito avere dubbi in merito al reale valore di Osimhen. In questa gara il Napoli avrebbe avuto bisogno di un attaccante in grado di prendere palla, metterla in banca e far salire gli altri.

Ci sembrano queste le caratteristiche dell’ex Lille, che ha evidentemente fallito anche in quello in cui a lui più si addice. Si dica quel che si vuole, Mister 70 milioni ha sbagliato ogni tipo di pallone avuto nei piedi. Un disastro. Aristotele.