Vaccinati gli over 80 dell’isola di Capri

0
167

Fonte: Metropolis

L’isola di Capri ha i suoi primi vaccinati. Sono quasi 450, in totale, tra Capri ed Anacapri, gli ultraottantenni che hanno ricevuto durante il weekend la prima dose del prezioso siero. Duecentoquaranta i vaccini anti-covid somministrati a Capri e centonovantasette ad Anacapri, questi i numeri esatti a chiusura, ieri, della prima campagna vaccinale sulla terra dei Faraglioni. Due i punti previsti, uno alla tendostruttura San Costanzo in località Palazzo a Mare, nel rione a ridosso del borgo di Marina Grande, per gli over ottanta di Capri, e l’altro nel Centro Multimediale Mario Cacace di Anacapri nel complesso conosciuto come Paradiso nel centro storico del comune di sopra in piazza Edwin Cerio. Ora parte l’operazione domiciliare, con la somministrazione agli isolani ultraottantenni che si erano registrati sulla piattaforma ma aveva inoltrato istanza del servizio a casa per impossibilità a raggiungere le strutture vaccinali. Tra poche settimane per tutti, poi, ci sarà il richiamo, ovvero la seconda dose di vaccino, necessaria a completare il processo di immunizzazione. L’inizio della campagna vaccinale a Capri per gli over ottanta è un momento importante ha commentato il direttore generale Asl Na 1 Ciro Verdoliva arrivato appositamente sull’isola- e molto atteso ed apprezzato dalla popolazione come testimonia la soddisfazione delle persone ascoltate. A contribuire alla macchina vaccini in un fine settimana caratterizzato da un meteo proibitivo, tra pioggia e temperature gelide, c’erano anche i volontari comunali e la squadra di protezione civile. Inoltre durante il weekend sono stati impiegati bus turistici, un taxi di supporto e carrellini comunali per consentire un servizio permanente di trasporto delle persone al punto di vaccinazione. Prosegue anche a Napoli la campagna di vaccinazione degli anziani oltre gli 80 anni. Ieri su 400 convocati dall’Asl Napoli 1 si sono presentati in 393 per ricevere la prima dose dopo i 392 di sabato. Oggi, dopo il week end di rodaggio, sono stati convocati 1.000 anziani e si proseguirà così fino a domenica prossima, con l’Asl che punta a vaccinarne 7.000 in tutta la settimana. La prossima settimana sarà anche quella in cui si comincerà ad allestire i nuovi hub vaccinali per la popolazione napoletana alla Stazione Marittima, alla Fagianeria di Capodimonte e al Madre, luoghi che amplieranno l’offerta di sedi per i vaccini agli anziani e poi alle persone con patologie croniche a rischio e agli addetti della scuola e delle forze dell’ordine.