Famiglie in difficoltà, a Capri ripartono i buoni spesa

0
108

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

A Capri riprende la distribuzione di generi alimentari per famiglie in difficoltà. Il comune di Capri, delega al volontariato, le Parrocchie di Capri, la San Vincenzo De Paoli, l’Ascom Capri, firmatarie del protocollo di collaborazione Emergenza Covid19 Capri, infatti, hanno comunicato che anche per il 2021 riprenderà l’importante attività per fornire supporto concreto a coloro i quali ne avranno bisogno. La distribuzione ripartirà martedì (19 gennaio) sempre presso la chiesetta di Sant’Anna, in via Madonna delle Grazie, nel cuore antico di Capri a pochi passi dalla piazzetta. I volontari e gli operatori incaricati del protocollo effettueranno la distribuzione di generi alimentari, due volte la settimana, nei giorni di martedì e giovedì, nelle ore mattutine (dalle ore 10 alle 12). E’ stato attivato anche una info-line da contattare per informazioni e richieste che verrà gestita dalla San Vincenzo De Paoli, ente preposto nell’ambito del protocollo che tre giorni la settimana (lunedì, mercoledì, venerdì) durante il pomeriggio riceverà le chiamate e organizzerà tutte le azioni necessarie. Da parte dei firmatari del protocollo sono arrivati i ringraziamenti anticipati a tutti per la preziosa collaborazione a questa importante iniziativa sul territorio. Un’azione fondamentale in questo momento difficile che già nelle sue prime fasi attuate durante il 2020 è riuscita a mettere a segno dati significativi mettendo in campo una solidarietà necessaria in questi mesi più che mai. Grazie alla generosità e la sensibilità dimostrata degli isolani nei confronti di coloro che si sono trovati in difficoltà a superare il disagio economico, in questi mesi a Capri sono state consegnate gratuitamente quasi cinquecento spese di generi alimentari. Circa cento sono state le famiglie isolane coinvolte, con quaranta famiglie straniere residenti stabilmente per un totale di oltre duecento assistiti. Alcune famiglie seguite, particolarmente in difficoltà, sono state aiutate anche per altre necessità specifiche su richiesta. E circa ventisettemila euro è la cifra raccolta con le donazioni per un’iniziativa che ha visto la partecipazione dei volontari e delle loro associazioni di appartenenza.