Parte l’operazione recupero della spiaggia di Marina Grande

0
206

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

A Capri salvare la spiaggetta naturalistica di Marina Grande. La giunta comunale, guidata dal sindaco Marino Lembo, ha appena approvato un dispositivo con il quale si predispone la salvaguardia del piccolo litorale naturale che si trova a confine del molo Banchinella, il secondo porto del borgo marinaro isolano. La decisione rientra nel più ampio piano di ampliamento e sistemazione di piazza Vittoria e di via Cristoforo Colombo lungo la striscia portuale isolana. Il programma prevede anche la sistemazione e l’adeguamento del porto commerciale ed in questo senso è già stata approvata la documentazione tecnica costituita dai rilievi e le indagini eseguite e da una sintesi degli elaborati progettuali ed economici. Il governo caprese in questo iter ha ritenuto opportuno dare un indirizzo specifico al settore lavori pubblici per inserire la salvaguardia della spiaggetta naturalistica posta a confine un approfondimento della previsione progettuale, comparata alle esigenze dei fruitori del borgo marinaro hanno spiegato dalla giunta comunale di Capri è emersa la necessita di apportare una lieve modifica al progetto ponendo come vincolo la non realizzazione del riempimento della spiaggetta posta a confine al molo Banchinella la quale è da ritenersi libera da qualsivoglia costruzione futura a salvaguardia dell’insenatura naturalistica del sito». Approvata la modifica, dunque, è stato poi confermato il progetto generale che prevede l’ampliamento verso lo specchio d’acqua interno della radice del molo principale, l’ampliamento e sistemazione della stessa Ba n c h i n e l la , con dragaggio del fondale marino. Inoltre il piano prevede la delocalizzazione del distributore di carburante e la riorganizzazione dei servizi e dell’arredo Urbano oltre alla creazione del molo antirisacca alla testata del molo di sottoflutto, la messa in sicurezza e ripristino del muro paraonde e la riorganizzazione della viabilità pedonale dei servizi e dell’arredo urbano