Capri, operazione antiabusivismo, sequestrata villetta

0
578

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

CAPRI – A Capri operazione anti-abusivismo. La Polizia isolana in un’attività congiunta con l’ufficio tecnico comunale ed il suo dirigente del settore edilizia privata, Salvatore Rossi, è intervenuta per porre sotto sequestro una villetta realizzata in assenza di autorizzazioni. Le costruzioni che secondo gli inquirenti sono state fatte ex novo corrispondono ad una doppia volumetria, la prima di sedici metri quadrati e l’altra di oltre venticinque, all’interno di una proprietà con “oblò” su Marina Piccola, lungo l’itinerario che conduce alla baia dei Faraglioni e con dirimpettaio uno dei panorami più suggestivi e famosi al mondo, tanto da essere amato già dall’imperatore Tiberio. Secondo quanto constatato dalla task force inquirente la costruzione è stata realizzata in una zona sottoposta a protezione integrale dalle norme del piano paesaggistico. L’apposizione dei sigilli e del conseguente sequestro rappresenterebbero soltanto il primo dei procedimenti che potrebbero interessare le attività in quella parte dell’isola azzurra. Sembra, infatti, che questo intervento potrebbe portare ad altri sopralluoghi nelle immediate vicinanze. La zona oggetto dell’attenzione delle forze dell’ordine e dei competenti uffici comunali è soggetta a vincoli molto stringenti che non consentono di fatto alcuna nuova costruzione. Un “paletto” quello di edificazioni ex novo che coinvolge da decenni il territorio isolano che praticamente è impossibilitato a vedere la nascita di manufatti che non siano già previsti nei piani paesistici. Si è sempre detto che Capri dal punto di vista urbanistico è un’“isola vincolata” a dir poco integrale. Misure restrittive che unite ad una bellezza fuori dall’ordinario hanno portato da sempre il valore immobiliare all’ombra dei Faraglioni a toccare stime tra le più alte in Italia ed in Europa. Una valutazione media di diecimila euro a metro quadro, per una casa o villa con vista sulle suggestioni che hanno fatto innamorare di questo scoglio poeti e letterati, che può arrivare anche a dodicimila euro in zone di particolare pregio.