La cucina delle nonne di Capri: la torta caprese

0
495

di Marco Milano

Seconda “puntata” per ricordare e portare avanti la tradizione della cucina di un tempo con le nostre nonne, che all’Istituto Alberghiero “Axel Munthe” come testimoni preziosi e rare hanno raccontato la tavola genuina e sana, senza tecnologia e cibo industriale, facendosi sentire quei sapori unici di un tempo. Maria Astarita, insieme al nipote Michele Porta ha spiegato e mostrato la preparazione della torta caprese.

Tra le storie rammentate anche quella che la torta potrebbe essere nata quasi per caso nel 1920, quando il cuoco Carmine Di Fiore nel preparare un dolce per Al Capone, forse preso “dall’ansia da prestazione” dimenticò di aggiungere la farina nell’impasto, dando vita senza volerlo ad una nuova torta, la torta caprese.

Ricetta della torta caprese di Maria Astarita:

Ingredienti (per sei persone)

250 gr. di mandorle

200 gr. di burro

100 gr. di cioccolato fondente

250 gr. di zucchero

6 uova

Preparazione:

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e spezzettarlo insieme al burro, portare a fuoco lento e girare costantemente fino ad ottenere un composto liscio e privo di pezzettini. Montare i tuorli con 80 gr. di zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso e liscio. Aggiungere al composto di tuorli montati il cioccolato fuso, poi le mandorle ridotte in polvere. Montare gli albumi a neve con il resto dello zucchero, amalgamare gli albumi con la spatola dal basso verso l’alto, cercando di non smontare il composto. Versare il composto della torta in una teglia ben imburrata e infarinata e livellare il più possibile la superficie.

.