Più telecamere, via libera al progetto di 250mila euro

0
110

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

A Capri un nuovo impianto di videosorveglianza comunale per tutelare la sicurezza delle persone e l’incolumità dei siti monumentali. La giunta, guidata dal sindaco Marino Lembo e convocata in videoconferenza, ha approvato un progetto per l’installazione di un sistema di videosorveglianza in ampliamento alla rete già esistente e a servizio del territorio. Il progetto risponde «alle intese intercorse tra il prefetto e il sindaco per la prevenzione e il contrasto di eventuali fenomeni di microcriminalità sul territorio comunale». Fra gli altri obiettivi da perseguire grazie al nuovo sistema di videosorveglianza, come sottoscritto all’unanimità dai componenti il governo caprese c’è «il miglioramento delle condizioni di vivibilità e libertà di movimento nel comune così come di usufruire con serenità degli spazi pubblici e privati in un periodo in cui Capri è vuota anche per le questioni legate alla pandemia». Il progetto avrà «il duplice scopo di costituire un deterrente verso atti criminosi e di rappresentare un aiuto per le autorità competenti per risalire a eventuali atti criminosi avvalendosi delle immagini registrate». E’ stato sottolineato come il progetto di videosorveglianza potrà «salvaguardare il cuore pulsante di Capri dove si trovano le attività produttive e numerosi beni storico-artistici». La delibera contiene in allegato uno specifico «progetto di installazione di un sistema di videosorveglianza territoriale», compreso di tutte le documentazioni tecniche a corredo, per permettere alla Prefettura, «di valutare le attività programmate al fine dell’erogazione della spesa complessiva per la realizzazione dell’intervento e nel rispetto della tempistica riportata nel crono programma». Il quadro economico per l’esecuzione dei lavori prevede un impegno economico in totale di circa duecentocinquantamila euro