Lockdown differenziato, i sindaci di Capri e Anacapri scrivono a De Luca

0
1231

Fonte: ANSA

Sindaci Capri e Anacapri a De Luca, lockdown differenziati

‘Nostri territori diversi da città, scuole e trasporti sicuri’

(ANSA) – CAPRI, 02 NOV – Lockdown differenziato: è questa la richiesta che è partita questa mattina dai comuni di Capri ed Anacapri con un documento congiunto inviato al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed all’Ancim, l’associazione delle isole minori.

Nella nota urgente, i sindaci Marino Lembo e Alessandro Scoppa, hanno sottolineato che “pur consapevoli della situazione che sta vivendo l’intera Nazione, ritengono che i provvedimenti governativi e regionali debbano essere rispettosi delle indubbie diversità territoriali ed ancor più della diversa situazione epidemiologica”. A questo va aggiunto, scrivono i sindaci, “che il territorio dell’isola di Capri presenta delle peculiarità tali da renderlo differente da altri luoghi della regione Campania e soprattutto differente dagli agglomerati cittadini dove vi è un sistema di trasporto pubblico ben diverso da quello esistente a Capri”.

Per l’isola “in questo periodo non vi è la necessità di assumere decisioni limitative in quanto è riconosciuto da tutti il cambiamento naturale dell’assetto socio economico ed è più facile raggiungere l’obiettivo della riduzione o l’annullamento dei contagi rispetto alla terraferma”.

Per quanto riguarda poi le attività commerciali, scrivono i due sindaci, “è giusto evidenziare che tali attività hanno già una contrazione naturale nel periodo invernale e quindi limitarle ulteriormente non avrebbe nessun impatto sull’andamento dei  contagi, anche perché i controlli sono assidui e facilmente effettuabili”.

L’ultima richiesta sul lockdown riguarda le scuole: “La maggior parte degli istituti sono raggiungibili a piedi da alunni e studenti che non devono quindi utilizzare mezzi di trasporto, ossia quei veicoli che possono determinare occasioni di assembramento e possibilità di contagio. Inoltre tutte le scuole dell’isola sono state organizzate per il rispetto dei protocolli anti covid ed inoltre si è rigorosamente attuata la formazione del personale docente ed ATA a cui è stata aggiunta la sensibilizzazione degli alunni, degli studenti e delle loro famiglie”.