Atex chiede il ripristino del Bonus Vacanze

0
91

Fonte: Il Denaro

di Marco Milano

Bonus vacanze interviene l’Atex. L’Associazione Turismo Extralberghiero Campania guidata da Sergio Fedele già a marzo sottolineò che l’unico turismo ‘che si sarebbe sviluppato nella stagione 2020, sarebbe stato quello italiano e che occorreva mettere in campo politiche e strategie di marketing e di agevolazioni per questo target’. Ora Atex torna sull’argomento facendo un appello al Governo ed al Ministro dei Beni culturali e turismo Dario Franceschini. ‘Quando è stato partorito il Bonus Vacanze, abbiamo immediatamente evidenziato le 4 ‘negatività’ che si accompagnavano al Bonus Vacanze deciso dal Governo – ha detto il presidente Atex Campania Sergio Fedele – ovvero che era inammissibile che questa misura avesse potuto rappresentare l’intervento principale che il Governo metteva in campo per affrontare la crisi del settore, inoltre l’appesantimento finanziario per le strutture ricettive che accettavano il Bonus, l’eccessiva burocratizzazione nelle procedure collegate al Bonus, l’incomprensibile esclusione delle strutture extralberghiere senza partita Iva’. Secondo Atex Campania dopo che il Ministro Dario Franceschini ha dichiarato ‘che la cospicua fetta di risorse che non è stata utilizzata dai turisti per il Bonus Vacanze, sarà nuovamente destinata a finanziare questa misura – spiega Fedele sarebbe auspicabile a nostro avviso non annullare il Bonus Vacanze ma ‘correggerlo’ intervenendo sulle quattro negatività subito evidenziate. In tale direzione Atex ha trasmesso un appello al Ministro Franceschini e alle altre associazioni di settore, in primis al Coordinamento Regionale Extralberghiero, affinché altre autorevoli voci possano unirsi in tale richiesta’.