La scultura di Petrucci a Punta Campanella

0
60

Fonte: Il Mattino

di Daniela Ricci

La torre cinquecentesca di Punta Campanella a Massalubrense, antico baluardo saraceno con i suoi panoramici scorci sulla Baia di Napoli e la vicinissima Capri, fa da cornice naturale all’ opera di Nello Petrucci installata permanentemente dialogando con il paesaggio. Intitolata «Margine», la scultura open-air in ferro, realizzata site-specific, curata da Marcello Francolini, viene inserita dall’ artista pompeiano non a caso nel punto in cui Joseph Beuys negli anni ’80 piantò una quercia come simbolo di impegno ecologico e di continua ricerca di un equilibrio armonioso tra uomo e natura.

Petrucci disegna sotto forma di scultura una silhouette che rappresenta i confini del Mediterraneo visti da un’ insolita angolazione: una rivisitazione cartografica per riorganizzare lo spazio prelevando particolari dal tutto che lo circonda. «La finitudine non consente un movimento lineare continuo», spiega il curatore, «ma suggerisce che giunti al punto, si possa curvare verso ulteriori prospettive. Ecco che la figura stessa può, ruotando di centottanta gradi, mostrare tutt’ altro da sé così come sempre l’ arte fa, rispetto alla realtà».

«Margine» è accompagnata da un’ iscrizione che recita: «La serenità sta nella direzione in cui guardi le cose». Frase che Petrucci dedica ad Alberto Del Genio, proprietario della tenuta restaurata negli anni 90, di professione chirurgo ma sensibile appassionato di arte contemporanea, che per l’ occasione ha festeggiato i suoi primi 80 anni magnificamente portati. Il messaggio è un invito a guardare diversamente la realtà, filtrandola con l’ occhio della bellezza. Durante l’ inaugurazione è stato presentato il disco «Il prodigio» prodotto dalla Satyr Mb e Contemply Art con un concerto omaggio a Felix Mendelssohn a cura dell’ Orchestra Artemus Ensemble.

Un pubblico selezionato, nel rispetto del distanziamento e delle misura di sicurezza anti-coronavirus, ha partecipato all’ evento tenutosi all’ aperto in un’ atmosfera magica, ai piedi della Torre Fossa Lo Papa e con il paesaggio mozzafiato di Capri al tramonto a fare da sfondo.