Sippic: continueremo a collaborare con Terna

0
330

Fonte: Il Roma
CAPRI. Questa mattina il premier Giuseppe Conte (nella foto) sarà a Capri insieme con i vertici di Terna per inaugurare il nuovo cavo sottomarino per potenziare l’ autonomia energetica dell’ isola azzurra. In una nota, la Sippic, che ha gestito finora la centrale elettrica caprese, afferma che “non si è mai risparmiata davanti alle opportunità di crescita e adeguamento tecnologico e in tal senso, forte della capacità pluriennale di fare impresa, ha fatto investimenti nell’ultimo biennio per circa 3 milioni di euro, in stretta sinergia con i dettami delle Autorità di set tore e con Terna. Consapevole e orgogliosa di aver contribuito, fin dagli anni di piena operatività della Centrale, a sviluppare l’ occupazione sull’ isola, la Sippic Spa intende ovviamente continuare ad operare, in collaborazione con Terna e con gli altri attori istituzionali, in linea con le esigenze e gli obiettivi di crescita del Sistema Elettrico, mettendo a disposizione il know-how e le risorse umane formate grazie alla conoscenza centenaria del territorio caprese, nell’ interesse della collettività”. La società per azioni caprese sottolinea di considerare “con grande fiducia l’ arrivo del secondo cavo nell’ isola, che andrà a completare i collegamenti con la rete di Sorrento e Torre Annunziata e vedrà il progressivo adeguamento della rete elettrica fino al raggiungimento dell’ autonomia energetica con il collegamento Sorrento -Lettere”. Esprimendo soddisfazione per la presenza di oggi a Capri del premier Conte e dei vertici di Terna per l’ inaugurazione del nuovo cavo sottomarino, Sippic ricorda che, fino al collegamento Sorrento -Lettere, “continuerà a svolgere la propria attività essenziale di Centrale di back-up a favore di Terna e del Servizio Elettrico Nazionale, in quanto deputata ad entrare in funzione ogni qual volta Terna non sarà in grado di assicurare la fornitura di energia all’isola di Capri”.