Anziana sola cade in casa, 91enne strappata alla morte

0
276

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

A Capri un miracoloso intervento riesce a sventare una tragedia. Una donna anziana, che vive da sola in un’abitazione in via Belvedere Cesina, in una stradina pedonale, che si inerpica da via Sopramonte, è stata fortunatamente salvata in tempo e ora è sottoposta ad una serie di accertamenti in ospedale. L’intervento di soccorso portato avanti da vigili del fuoco, polizia e 118 ha evitato il peggio. A dare l’allarme erano stati parenti e vicini preoccupati di non vedere più la porta della casa di questa donna novantunenne, ma sempre stata autonoma, di aprirsi. Sembra che a destare sospetti siano stati anche buste della spesa e altre cose messe dinanzi alla sua dimora che non venivano ritirate. Una situazione che ha preoccupato, ovviamente, quanti la conoscevano, i quali decidevano di rivolgersi al locale commissariato di polizia. Gli agenti si recavano presso il domicilio dell’anziana donna e poco dopo a raggiungerli erano i vigili del fuoco del distaccamento isolano. Dopo aver tentato più volte di richiamare l’attenzione della signora si procedeva all’apertura forzata della porta. Una decisione che si rivelava essenziale per i destini della signora che si trovava all’interno della casa ma rannicchiata in un angolo. Una sorta di rifugio che probabilmente la donna, in evidente difficoltà, si era creata dopo essere caduta e quindi impossibilitata a rispondere alle sollecitazioni. L’intervento del personale del 118 consentiva di prestare i primi soccorsi e subito dopo l’equipe la trasportava con la piccola ambulanzina utilizzata per gli interventi nelle strette strade pedonali capresi presso l’ospedale Capilupi. La donna attualmente è sottoposta a tutti gli accertamenti del caso con indagini mediche specifiche per risalire all’origine di quanto accaduto e prestare le cure idonee.