Commissione del paesaggio Oggi nomine in consiglio a Capri

0
175

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

A Capri sostituzione dei componenti della commissione locale per il paesaggio e adeguamento dello statuto della Capri Servizi. Nuova seduta di consiglio comunale convocata dal presidente del consiglio Ludovica Di Meglio nel palazzo municipale che apre le sue finestre sulla piazzetta salotto del mondo. L’assise prevista per domani mattina ha tra i suoi punti all’ordine del giorno la sostituzione dei membri dimissionari della commissione per il paesaggio, argomento questo già in programma nel precedente consiglio comunale ma poi rinviato all’appuntamento di domani. A relazionare sarà il sindaco di Capri Marino Lembo e il turn over riguarda due componenti dell’organismo che hanno presentato nei mesi scorsi le dimissioni dall’incarico e che dovranno essere ora rimpiazzati. Il punto, l’ultimo dei quattro nell’adunata in programma domani, è stato fatto slittare rispetto al consiglio che si è tenuto la scorsa settimana. Prima della commissione locale per il paesaggio nella sala consiliare del palazzo municipale di Capri si discuterà dopo gli adempimenti preliminari dell’adeguamento dello statuto della Capri Servizi. La società unipersonale al cento per cento partecipata dal comune di Capri che si occupa sul territorio isolano sia della gestione dei tributi che del comparto di igiene urbana e raccolta dei rifiuti. Relatore di tale argomento sarà l’assessore alle finanze Salvatore Ciuccio. A seguire sarà di nuovo la società comunale oggetto di confronto da parte del civico consesso caprese per l’approvazione del bilancio che come da regolamento comunale è di competenza del sindaco secondo uno specifico mandato previsto dal disciplinare comunale. E sarà sempre il delegato alla materia a prendere parola per relazione sull’argomento. L’attesa, infine, è per il rinnovo di due seggi della commissione locale per il paesaggio, per il quale hanno avanzato candidatura ventotto persone che hanno presentato nei tempi e nei modi previsti la loro richiesta di inserimento nell’organismo comunale.