Un carrello elettrico per il trasporto dei disabili

0
84
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Capri. Un servizio di trasporto disabili e anziani sul porto di Capri a bordo di un carrellino elettrico. Una proposta che andrebbe incontro alle esigenze di chi ha difficoltà motorie e raggiunge a disagio i moli di attracco di traghetti e aliscafi che salpano alla volta della terraferma. La striscia portuale di Marina Grande è off limits per i veicoli, e gli unici mezzi autorizzati a percorrerla sono i carrelli a trazione elettrica, che a seconda delle categorie di appartenenza e degli orari possono circolare lungo tutte le strade pedonali di Capri. A coprire questo nuovo servizio potrebbe essere, secondo una proposta lanciata dal presidente dell’associazione Capri in Europa Gaetano Simeoli, uno dei carrellini elettrici donati al comune di Capri da Chanel. Il famoso brand a maggio avrebbe dovuto organizzare sull’isola azzurra un evento esclusivo, annullato però per la pandemia, ma ha confermato l’acquisto di alcuni mezzi elettrici che aveva in programma, considerata la sinergia che si era venuta a creare sul territorio isolano, per farne omaggio a Capri. «Chiediamo di verificare se sia possibile l’istituzione ha proposto Simeoli in una lettera inviata al sindaco Marino Lembo – di un servizio di trasporto per persone con difficoltà motorie sul porto così come avviene nelle stazioni e negli aeroporti per agevolare le fasi di imbarco e sbarco. Ad effettuare il servizio potrebbe essere personale qualificato o associazioni di volontariato garantendo almeno dodici ore al giorno con spese che potrebbero essere coperte con i proventi del contributo di sbarco. E poi in caso di fattibilità di tale servizio suggerisce ancora Simeoli – si potrebbe utilizzare uno dei carrelli elettrici appena donati al comune di Capri».