Confindustria, salta Capri come sede del convegno

0
127

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

A Capri niente convegno dei giovani imprenditori. L’evento di Confindustria, tradizionale chiusura della stagione turistica dell’isola, quest’anno si trasferisce a Napoli. Un trasloco che avviene per la terza volta nella storia dell’annuale appuntamento con gli under 40 dell’imprenditoria italiana che non si vedranno sfilare in giacca e cravatta tra piazzetta e dintorni. Il rendez-vous Confindustria, nelle sue oltre 30 edizioni ospitate a Capri ha sempre segnato simbolicamente la conclusione del periodo clou, nei fine settimana di metà o fine ottobre, con il salotto del mondo preso d’assalto da convegnisti, giornalisti, volti noti della politica che attraversano quella piccola ma famosa piazza, spesso scortati da forze dell’ordine e security o inseguiti da troupe televisive. Una sorta di rito collettivo che rappresentava l’ultimo tassello del periodo operativo per gli operatori turistici e il punto di partenza della politica nazionale autunnale, preludio della legge di bilancio. Da Capri ogni anno, durante il fine settimana della Confindustria, dal teatro del Grand Hotel Quisisana, storica sede del convegno, i vari presidenti del consiglio che si sono succeduti in questi anni, Silvio Berlusconi in testa, lanciavano la ricetta della manovra finanziaria che si apprestavano a portare in Parlamento. Sempre l’isola era la cornice dei nuovi slogan per il futuro dell’economia. Luca Cordero di Montezemolo, quando era il numero uno di viale dell’Astronomia, si slacciò la cravatta, in segno di una nuova era, e dal Grand Hotel Quisisana svelò le future scelte di Confindustria. E invece quest’anno, a conferma di un 2020 anomalo, sarà Napoli a fare gli onori di casa dell’annuale convegno dei giovani imprenditori. Proprio il tema Covid- 19: un futuro tutto da scrivere sarà l’argomento scelto per l’appuntamento ospitato alla Stazione Marittima di Napoli il 16 e il 17 ottobre prossimi.