Molo Beverello senza copertura, l’appello di Federalberghi

0
84

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Capri. Al Molo Beverello «lavori in corso e nessuna possibilità di riparo da pioggia e vento per i passeggeri in attesa, cosa succederà in inverno?». Protesta la Federalberghi isola di Capri e invia una lettera ai sindaci di Capri, Anacapri e delle altre isole del golfo. «Non bisogna focalizzare l’attenzione solo sulle esigenze dei turisti che vogliono raggiungere le isole in estate ha detto Sergio Gargiulo presidente degli albergatori che ha protestato anche presso la Capitaneria di Porto e la Protezione Civile Ci sono anche le necessità di chi, anche quotidianamente, usufruisce dei collegamenti marittimi e a queste persone, in attesa del nuovo terminal, bisogna assicurare un minimo di decenza nei servizi. Il molo Beverello è uno spazio aperto soggetto alle condizioni climatiche: bisognerà trovare una soluzione in caso di pioggia, soprattutto nei prossimi mesi». Nei mesi estivi l’area all’aperto che era stata creata, dopo i lavori per il nuovo terminal portuale e l’installazione delle biglietterie- box provvisorie, era stata protetta con degli ombrelloni, rimossi, però, per esempio nei giorni scorsi quando si erano verificate le prime raffiche di vento e avvisaglie di un clima autunnale, a dimostrazione che quella copertura, border line dal punto di vista della sicurezza, non può essere la soluzione definitiva al problema. «Il progetto dei lavori di rifacimento del terminal degli aliscafi era noto da tempo dice il numero uno della Federalberghi – si sa che i lavori dureranno almeno due anni, quindi due inverni da far passare e anche due estati che certo, non si possono affrontare con gli ombrelloni sistemati quest’anno per fare un po’ di ombra ai passeggeri in attesa. Prima di fare un lavoro che dura così tanti mesi bisognerebbe preparare le necessarie strutture sostitutive e di emergenza».