Si è conclusa la VII Edizione del Premio Capri Danza International nella Certosa di San Giacomo a Capri – fotogallery

0
100

Fonte: comunicato stampa

Cala il sipario sulla VII Edizione del Premio Capri Danza International. L’evento artistico sotto l’inconfondibile firma del suo direttore artistico Luigi Ferrone. Ha riscosso anche quest’anno un grande successo di pubblico grazie a due serate sia quella del 5 che del 6 Settembre, che hanno avuto per cornice la splendida Certosa storica di San Giacomo. Il Premio Capri Danza International volute fortemente dal Sindaco di Capri Marino Lembo e dalla amministrazione comunale, si avvale il sostegno della Regione Campania. Una kermesse quella del Premio Capri Danza International che si rinnova e che, ancora di più quest’anno, è stata attenta e precisa nel pieno rispetto delle norme anti Covid, regalando al pubblico caprese due magiche serate di danza. 
Presentata da Stefania Benincaso, la serata di sabato ha visto come padrino il grande maestro Raffaele Paganini, tra i grandi interpreti del balletto italiano. Ad aprire la serata la prima ballerina del Teatro della Scala premiata al merito Virna Toppi, di recente tra le protagoniste della serata di gala televisiva ideata e condotta da Roberto Bolle, sulla splendida voce del tenore Alessandro Scotto Di Luzio accompagnato dal maestro premiato Nello Mallardo.  A seguire Gioacchino Starace  e Emanuele Chiesa del Teatro alla Scala con una coreografia di Maria Grazia Minopoli “What I am”, e lo scaligero Christian Fagetti danza e firma “Do you know what I mean?”. Annalina Nuzzo, Luisa Ieluzzi e Danilo Notaro del Teatro San Carlo con due meravigliose performance su musiche di Vivaldi coreografate dal maestro Giuseppe Picone. Mattia Semperboni del Teatro alla Scala con il suo assolo del Corsaro;  Tommaso Palladino del Teatro San Carlo con la piece di Francesco Annarumma su musiche dello scomparso Ezio Bosso. Premio al merito anche a Denis Vizzini del Teatro dell’Opera di Roma e al maestro coreografo Massimo Moricone. Premiati Amand e Mirand Pulaj del teatro scaligero con il loro “Circle” su musiche di Max Richter. Premio al talento per David Marigliano del Teatro San Carlo con l’assolo tratto dal “Lago dei Cigni”. Il Premio Silvio Oddi quest’anno è andato alle giovani promesse della danza Lorenzo Stingone e Francesca Brandi sul palcoscenico caprese con “Carmina Burana”. E ancora gli ospiti Ambeta Toromani e Alessandro Macario e l’inconfondibile allegria dell’attore Ernesto Lama accompagnato dal musicista Aniello Palomma. La serata del 6 Settembre ha segnato un altro successo grazie alle inconfondibili note della celebre band italiana dei Matia Bazar