De Luca a Capri, relax e politica

0
294

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Ore 11 piazzetta di Capri. Selfie e cellulari in posizione foto che lasciano presagire l’arrivo nel salotto del mondo, il red carpet en plein air dell’isola azzurra dove sfilano vip e volti noti del jet set internazionale, tra quel drappello di persone che si muovono a passo spedito, l’ennesimo attore, cantante o divo dello sport che aveva fatto rotta verso la terra dei Faraglioni per un break vacanziero. Ma ad essere seguito a distanza e immortalato era, invece, il governatore della Campania Vincenzo De Luca (nella foto di Maria Luisa Milano) in visita privata, ma in abiti istituzionali, sullo scoglio amato dagli imperatori romani. E se le sue dirette web hanno fatto epoca e gli ultimi mesi lo hanno anche fatto diventare protagonista di un videogame, l’arrivo di De Luca a Capri non è passato inosservato, nonostante da queste parti, ci sia un’abitudine, quasi snob, alla presenza delle persone note che si vedono al cinema ed in tv. La vera isola dei famosi, dunque, che ha v isto (o rivisto) il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha attraversato piazza Umberto I insieme tra gli altri al sindaco di Capri Marino Lembo, al vicesindaco Ciro Lembo, al consigliere delegato alla sanità Bruno D’Orazi. E la mission caprese non ha mancato di essere appuntamento di lavoro con un incontro con diverse categorie che a vario titolo necessitavano di un colloquio con il Governatore uscente e ricandidato alla stessa carica nelle prossime elezioni regionali. A far sentire la propria voce è stata una delegazione di lavoratori stagionali isolani che ha ricordato come coloro i quali non hanno trovato un impiego giungeranno all’inverno in evidente difficoltà, mentre chi è riuscito a lavorare, rischia, comunque, di non percepire nei mesi freddi l’indennità di disoccupazione o di maturarne ben poca. A De Luca i rappresentanti delle imprese, invece, hanno sollecitato misure di supporto considerando l’enorme riduzione degli incassi pregressi ed il fatto che dopo il periodo estivo non potranno far fronte ai loro impegni debitori correnti e tributari. Sul tavolo anche l’urgenza di un intervento legislativo per l’emergenza casa e gli abusi di necessità e la questione trasporti sia marittimi che terrestri, relativamente anche alla capienza dei mezzi. L’associazione Atex ha chiesto il Codice identificativo regionale e l’inserimento dell’isola di Capri nelle zone a turismo prevalente. E ancora dall’isola sono arrivate a De Luca richieste per accelerare i lavori di realizzazione del nuovo molo Beverello ed il rinnovo delle concessioni demaniali. E prima di ripartire alla volta di Napoli il governatore De Luca si è fermato per una sosta gastronomica al ristorante Lo Smeraldo a Marina Grande e da buon personaggio si è fatto immortalare in foto ricordo con lo staff del locale