Aliscafi, incubo assembramenti Summit decisivo in Prefettura

0
146
;

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Capri/Sorrento. Biglietti andata-ritorno, rimodulazione degli orari di partenza sulla linea tra Capri e la terraferma, intanto l’Unione Nazionale Consumatori dell’isola azzurra vince la battaglia per i rimborsi degli abbonamenti dei bus. L’azienda dell’autotrasporto pubblico a Capri ha affisso l’attesa comunicazione di avvio della procedura esecutiva dei rimborsi dei titoli di viaggio non fruiti causa lockdown. «Sono state recepite le richieste dei consumatori ha detto il delegato isolano dell’Unione Nazionale Consumatori Teodorico Boniello Una vicenda del tutto surreale, comunque abbiamo riscontrato in queste settimane ostruzionismo e superficialità da parte dell’azienda nell’applicabilità di un diritto, sancito, a favore degli utenti tutti, nel decreto Rilancio. Per non parlare dell’assenza totale di informazione tra azienda di servizio pubblico ed utenza, anche tramite i nuovi canali telematici, i social e mediante materiale informativo e divulgativo. Ci è stata dapprima negata l’applicabilità della norma, poi è stata limitata l’applicabilità esclusivamente a determinate categorie, non comunicando alcunché e non fornendo, artatamente, i moduli per le richieste, di cui ce ne siamo occupati noi volontariamente per aiutare i cittadini nell’esercizio di un diritto». A proposito di trasporti, intanto, sul fronte di quelli marittimi, dall’incontro in Prefettura convocato a Napoli con la presenza dei rappresentanti delle compagnie di navigazione è emersa l’opportunità di incrementare il ricorso alla bigliettazione andata-ritorno per alleggerire le file alle biglietterie e quindi scongiurare gli assembramenti. Inoltre verrà convocato un tavolo tecnico che si occuperà di valutare la rimodulazione degli orari delle corse di traghetti e aliscafi, con l’obiettivo di evitare tra l’altro, sovrapposizioni e duplicazioni in alcuni orari. Al vaglio, poi, la programmazione di corse occasionali, le cosiddette corse bis da far salpare nei momenti di massimo flusso turistico estivo. Su disposizione del Prefetto, infine, potenziamento dei controlli delle forze dell’ordine, mentre ai sindaci delle isole del golfo è stato affidato il compito di garantire vigilanza delle polizie locali e la predisposizione di aree di attesa e parcheggio con il dovuto distanziamento rispetto alle zone di imbarco e di sbarco.