Bilancio, corsa contro il tempo, Comune a caccia di consulenti

0
198
;

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

A Capri supporto di professionalità esterne per il bilancio comunale. La giunta guidata dal sindaco di Capri Marino Lembo ha appena approvato una delibera con la quale ha dato indirizzo al settore ragioneria comunale per l’eventuale affidamento di prestazione di servizi di supporto tecnico e professionale, altamente specialistico, per la predisposizione del bilancio 2020-2022. La decisione è stata presa anche in considerazione della scadenza per l’approvazione del bilancio al prossimo 31 luglio «la cui predisposizione compete, per la maggior parte, al secondo settore». In questo senso è stato precisato che «l’attuale responsabile è in difficoltà, essendo subentrato nell’incarico in conseguenza dell’improvviso decesso del precedente responsabile». Tra le motivazioni che hanno portato il governo caprese ad individuare eventuali professionalità esterne per supportare il lavoro di redazione del bilancio anche la considerazione che «la predisposizione degli atti necessari all’approvazione del bilancio richiede una competenza specifica e altamente specializzata, nonché una dimestichezza e controllo anche del programma informatico necessario alla predisposizione degli atti, non conseguibile da parte del responsabile in un lasso di tempo brevissimo». E poi, ovviamente, problema condiviso da tutti i comuni italiani, anche il fatto che la preparazione dei bilanci, sia triennale che annuale, è in questo frangente particolarmente complessa data l’esigenza di rivedere tutte le previsioni di entrata e di spesa rispetto alle annualità precedenti, visto che l’emergenza epidemiologica ha praticamente scompaginato i tradizionali quadri finanziari con una serie di uscite straordinarie. «C’è stata la necessità di far fronte hanno spiegato gli amministratori comunali nel documento approvato – sia alle spese dovute all’attuazione di misure di prevenzione della diffusione del virus, sia di sostenere i cittadini e gli operatori economici di fronte alla straordinaria crisi dovuta al periodo di lockdown imposto dal governo». Il supporto tecnico, secondo quanto stabilito dalla giunta comunale consentirebbe così al settore finanziario del comune, intanto, di garantire «uno standard ottimale quali-quantitativo dei servizi di propria competenza, nel rispetto degli obiettivi assegnati con il piano della performance e soprattutto assicurando la possibilità di portare a termine i fondamentali adempimenti con scadenze perentorie».