Lettera aperta di Federalberghi Capri: «Basta polemiche e fake news»

0
297
;

fonte: ilmattino.it

di Anna Maria Boniello

Una lettera aperta del Presidente di Federalberghi isola di Capri, Sergio Gargiulo, è stata inviata oggi a tutte le componenti della società, politica e civile dell’isola. Un appello del leader degli albergatori capresi, affinché sull’isola si operi tutti nella stessa direzione, mettendo da parte polemiche e fake news sul covid-19 che spesso nascono da voci incontrollate e non veritiere.
“Con la riapertura di tutti gli alberghi – scrive Gargiulo – l’isola prova a ripartire e c’è bisogno della collaborazione di tutti. Tutto ciò che si doveva fare è stato fatto. L’isola è stata messa in sicurezza per la tranquillità dei suoi cittadini e dei turisti, sono state stabilite e messe in atto tutte le procedure per vivere e far trascorrere un’estate in tranquillità”. Nella sua lettera aperta, Gargiulo ha tenuto a sottolineare che: “Federalberghi e gli imprenditori dell’industria alberghiera si sono adeguati con sacrificio ma di buon grado alle indicazioni degli organi di Governo e sanitari, consapevoli che sulle nostre spalle ricadono grandi responsabilità”. La critica di Gargiulo si indirizza quindi al “continuo clima di polemiche che spesso nascono da voci messe in giro e notizie incontrollate, che partendo da Capri si diffondono poi anche all’esterno creando un grave danno per l’isola Azzurra”.
L’appello lanciato oggi è pertanto quello di attenersi alle fonti ufficiali, di far fede solo a notizie controllate e di applicare le regole già date nel periodo del lockdown e nelle fasi successive, regole che hanno consentito a Capri di fregiarsi del titolo di “isola covid free”, così come riconosciuto nel vertice di martedì scorso dal Presidente della Giunta Regionale della Campania, Vincenzo De Luca.
Gargiulo conclude la sua lettera aperta appellandosi ad una nota ottimista quanto meno speranzosa sul prossimo futuro: “Capri, negli anni, è sopravvissuta a due guerre mondiali, alle cicliche crisi che hanno attraversato la società, mai gravi però come quest’ultima e per questo oggi occorre collaborazione, occorre darsi una mano. Diventiamo noi stessi sentinelle della nostra isola, per far sì che vengano applicate le regole per non vanificare sforzi passati e futuri. Abbiamo l’onere e l’onore di essere uno dei principali punti di riferimento mondiali del turismo, della natura, della bellezza, dell’eleganza, della classe, del savoir-faire. Dimostriamo di essere quello che siamo sempre stati, ritroviamo il sorriso e la gioia di vivere che su una terra meravigliosa come Capri rappresenta un must unico e ineguagliabile”.