Capri e Sorrento, le piazze sorridono, aperti i bar simbolo

0
150

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Il profumo del caffè ha fatto di nuovo capolino nella piazzetta di Capri. E lo sarà oggi anche a Sorrento dove i principali bar riaprono oggi. L’inconfondibile aroma tanto amato da queste parti ha iniziato a inebriare il salotto del mondo ieri di buon mattino con la riapertura del Bar Tiberio e del Bar Funicolare. Segnali di ripartenza ai quali contribuiranno anche il Gran Caffè, lo storico bar di piazza Umberto I che nelle prossime ore inizierà la propria attività ma anche i lavori di messa a punto della torre campanaria. Il campanile simbolo per antonomasia da sempre del centro di Capri verrà, infatti, tinteggiato e intonacato nelle parti considerate logore rappresentando, così, simbolicamente il restyling di un’isola che si prepara con fiducia ai nastri di partenza. La stagione turistica che sta per iniziare all’ombra dei Faraglioni si presenta complessa ma non impossibile, con le prime situazioni incoraggianti che arrivano dalle richieste di prenotazioni alberghiere, dai primi turisti della domenica e da canoe, gozzi e motoscafi che circumnavigano già da qualche giorno le acque intorno all’isola. Anche Sorrento tende a riaprire. Ieri dopo il lungo lockdown ha riaperto i battenti il Bar Syrenuse mentre è prevista per oggi l’apertura del Fauno e del bar Ercolano. Nella città del Tasso, tutte le attività che ripartiranno entro la giornata di oggi si vedranno concedere la sospensione del pagamento della tassa di suolo pubblico. Un provvedimento fortemente voluto dal primo cittadino Giuseppe Cuomo. La scelta di concedere questa sorta di moratoria è stata salutata con soddisfazione anche da parte della Confcommercio cittadina presieduta da Natale Attardi. Non solo, domani ripartono i primi hotel in attesa dell’arrivo di turisti.