Fase 2: spiagge di Capri deserte, lidi chiusi per restyling

0
479

Fonte: ANSA

   (ANSA) – CAPRI (NAPOLI), 23 MAG – Capri insolita in una

giornata quasi estiva dopo il via libera alle discese in

spiaggia deciso con l’ordinanza firmata ieri sera dal presidente

della Regione Campania, Vincenzo De Luca; nessun bagnante è

stato avvistato sulle spiagge libere dell’isola azzurra e

nemmeno negli stabilimenti balneari di Capri ed Anacapri ancora

chiusi per il restyling annuale e che hanno annunciato la loro

apertura per giugno, alcuni addirittura la prima settimana di

luglio.

   Uno stop forzato dovuto all’ordinanza regionale che aveva

fermato i cantieri edili non appena è scoppiata l’emergenza

Covid 19 e solo con la fine del lockdown del 18 maggio per i

titolari delle strutture balneari è stato possibile riavviare i

lavori per presentare agli ospiti attesi in estate l’elegante

aspetto abituale.

   Chiusi quindi i lidi di Marina Grande, il Ristorante Gemma

Beach Club Le Ondine, lo Smeraldo e sull’altro versante di

Marina Piccola gli stabilimenti da Gioia, Lo scoglio delle

Sirene, Bagni Internazionale, Bagni da Maria, la mitica Canzone

del Mare, Torre Saracena, Fontelina e Luigi ai Faraglioni.

   Ad Anacapri chiuso anche il Lido del Faro nella baia di punta

Carena e Gradola, a pochi passi dalla Grotta Azzurra.

   Oltre ai lavori di restauro, i titolari si stanno anche

attrezzando per adeguare le strutture balneari alle norme che

prevedono il distanziamento di lettini e ombrelloni anche sugli

arenili.(ANSA).