Eliporto, con i lavori a Damecuta gli atterraggi al campo sportivo

0
125

Fonte: Il Mattino

di Anna Maria Boniello

Si va verso la soluzione della questione relativa alla sicurezza dell’ eliporto di Damecuta di Anacapri, con il rifacimento dell’ elisuperficie dove atterrano le ambulanze del 118 che nei mesi scorsi, a causa di alcune carenze strutturali, ha provocato seri problemi agli atterraggi mettendo a rischio l’ incolumità dei pazienti gravi che dovevano essere trasportati sulla terraferma, oltre che quella di medici, infermieri e dello stesso personale di volo. Con il prossimo inizio dei lavori, la situazione si avvia quindi finalmente ad una schiarita ma intanto bisogna trovare una soluzione alternativa all’ area di Damecuta per consentire il trasferimento dei pazienti con le eliambulanze del 118, nel periodo durante il quale verranno effettuati i lavori.

Vari sopralluoghi sono stati effettuati ieri sull’ isola dove nel campo sportivo San Costanzo-Bladier di Capri, alla presenza del delegato alla sanità del comune di Capri Bruno D’ Orazi e del personale di volo, è stata effettuata già una prima simulazione con lo stesso velivolo che dovrà effettuare i trasporti notturni e diurni dei pazienti gravi.

Oltre al campo sportivo di San Costanzo, un enorme spazio che si trova ad alcune centinaia di metri dal porto di Marina Grande, il sindaco Marino Lembo ha messo a disposizione altre due località, la prima nell’ area di Gasto ed un’ altra in una zona limitrofa, sempre sul versante di Marina Grande. «Dovranno essere i tecnici – ha spiegato il sindaco Lembo – a dare i loro pareri». Appena sarà scelta l’ area, potranno iniziare i lavori all’ eliporto di Damecuta. Intanto anche l’ amministrazione comunale di Anacapri si è resa disponibile a trovare una soluzione alterativa nel corso dei lavori ed ha proposto la sua soluzione dando la disponibilità ad adibire per gli atterraggi di emergenza la larga e ampia piazzola nella zona del Faro, lo spazio terminale della strada carrozzabile che dal centro di Anacapri conduce al Faro di Punta Carena.