Capri, l’isola delle vacanze, lotta per i turisti. Il servizio di ARD, prima TV tedesca (video)

0
1396

Italia: Capri, l’isola delle vacanze, lotta per i turisti  

Italien: Urlaubsinsel Capri kämpft um Touristen

Il servizio completo trasmesso martedì 19 Maggio 2020 su ARD prima TV tedesca, programma NDR, a cura delle giornaliste Ellen Trapp e Stefanie Sonnentag che parla di Capri al tempo del Coronavirus.

Traduzione di Mariano Della Corte

Sull’isola dove approdano ogni anno diverse migliaia di persone quest’anno si attende di poter di nuovo ospitare i turisti. Ad essere intervistate per prime sono le titolari della gelateria più famosa di Capri, Ersilia e Giovanna Buonocore che producono un gelato artigianale davvero unico. I loro limoni vengono tramutati quest’anno in limoncello a causa del coronavirus.

Dichiara Giovanna: “viviamo un po’ fuori dal mondo in questo periodo, però adesso basta, adesso vogliamo riaprire e speriamo che si rimetta in moto tutta l’economia con tutte le dovute attenzioni.” Continua Ersilia: “per questo abbiamo provveduto, prima della imminente apertura, a mettere in sicurezza il negozio sia per noi che per il cliente che dovrà venire poi.”

Negli ultimi anni Capri ha avuto troppi turisti e per questo si riflette adesso se il turismo di massa sarà ancora possibile un domani. In alta stagione giungono migliaia di turisti aggiunti a quelli che pernottano per vacanza sull’isola.

Massimiliano Staiano è il titolare di una azienda di trasporti sull’isola, i suoi collaboratori conducono ogni giorno i turisti giornalieri lungo l’isola, nessun posto resta vuoto in estate sui suoi pulmini, adesso Staiano aspetta con brama i prossimi viaggiatori.

Dichiara Staiano: “sarebbe il caso di fare un test sierologico rapido all’imbarco in modo tale che i turisti possano arrivare a Capri in tutta sicurezza, sicuramente occorrerà non mettere troppe restrizioni altrimenti diverrà difficile svolgere e portare avanti l’attività commerciale.”

Probabilmente arriverà un nuovo test rapido per il coronavirus che finora non è disponibile ma una agenzia farmaceutica italiana lo immetterà a breve sul mercato e Capri deve sicuramente approfittarne.

Su questo dialogano, già da diversi giorni, il primo cittadino Marino Lembo e l’imprenditore Roberto Russo, si attende solo che venga consegnato il materiale per i test, inoltre il governo italiano dal 3 Giugno aprirà le frontiere del paese e Russo spera che in tal modo si possa far iniziare “la stagione”.

Dichiara Russo: “Non possiamo ancora dirlo perchè abbiamo un accordo con l’azienda farmaceutica per una cosa straordinaria e sorprendente quindi noi potremo offrire sicurezza al 100%.”

Questo aiuterebbe molto le persone che qui devono guadagnare in sei mesi il corrispettivo di un anno di lavoro.

Il noleggiatore di barche caprese Alfonso Tizzano conosce il mare e le grotte di Capri come nessun altro e sostiene che tutto il mondo deve avere la possibilità di conoscere questo paradiso. Alfonso è convinto che il turismo è iniziato proprio da luoghi come l’isola di Capri e che essa rappresenta per i tedeschi una seconda patria. Dichiara Tizzano: “Qua i turisti tedeschi avevano trovato la loro casa, sia dopo la prima che dopo la seconda guerra mondiale qui c’erano tanti tedeschi. Per i tedeschi appositamente veniva pubblicato un giornale distribuito in Piazzetta, in lingua tedesca, ne sono testimonianza delle fotografie con tanti nomi tedeschi.“

Alfonso vuole fare tutto il possibile affinchè i visitatori da tutto il mondo,anche in questo difficile anno segnato dal coronavirus, si possano sentire sicuri sulle sue barche.

Le signore del gelato Giovanna ed Ersilia Buonocore si danno da fare per la messa in sicurezza della loro attività prima della riapertura e per riprendere il lavoro insieme ai loro collaboratori.

Giovanna dichiara: “abbiamo pensato di mettere un vetro con delle piccole nicchie per far passare la tazzina di caffè, sono cose molto complicate, però penso che sarà complesso solo all’inizio, col tempo anche questo diventerà routine.”

I nostalgici si augurano che questo scenario col sole rosso che tramonta dal cielo di Capri “dalla canzone Capri Fischer” possa di nuovo tornare a riscaldare i cuori dei tanti visitatori.