L’incubo rincari sugli alimenti, la denuncia: «Stop speculazioni»

0
145

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Alloggi per il personale dell’ospedale e le forze dell’ordine a Capri, intanto CapriVera sollecita controlli al caro-prezzi dei beni di necessità ed il comune di Anacapri vara una prima manovra di sostegno a famiglie e aziende. I sindaci dei due comuni isolani Marino Lembo e Alessandro Scoppa hanno chiesto la collaborazione di Federalberghi e Atex Isola di Capri, l’associazione che raggruppa le strutture extra-ricettive. Obiettivo, come annunciato, sarà quello di mettere a disposizione di chi opera nell’unico nosocomio isolano e di chi presta servizio sul territorio nelle forze dell’ordine, categorie fondamentali per la tutela di salute e ordine pubblico sulla terra dei Faraglioni, una stanzialità tesa a ridurre ulteriormente il pendolarismo, fenomeno già fortemente ristretto dalle recenti ordinanze emanate in tema di lavoratori non residenti e fronteggiare così il rischio di contagio da coronavirus. Dopo la raccolta fondi avviata dall’Ascom Capri da destinare all’acquisto di attrezzature necessarie all’ospedale Capilupi, un ristoratore con la collaborazione di amici imprenditori isolani ha donato al comune di Capri Mac, un’unità mobile di radiologia da utilizzare nella tenda pre-triage e che attraverso una diagnosi istantanea evita possibili contaminazioni. «Dopo questo primo importante risultato – ha detto Luciano Bersani presidente dell’associazione dei commercianti di Capri l’Ascom continua la raccolta per ricevere altre donazioni da destina- re all’ospedale Capilupi». Dal gruppo di opposizione consiliare CapriVera arriva una lettera-appello sui prezzi dei prodotti di prima necessità. La consigliera comunale di CapriVera Melania Esposito ha inviato nelle scorse ore una missiva al sindaco di Capri Marino Lembo chiedendo un intervento e sottolineando che purtroppo ci arrivano segnalazioni di aumento, spesso ingiustificato, dei prezzi di prodotti di prima necessità che, naturalmente, pongono ancor più a disagio e difficoltà soprattutto le categorie sociali più deboli. Ad Anacapri, infine, varate misure ed agevolazioni finanziarie a sostegno delle famiglie e delle aziende anacapresi. «Abbiamo deciso di operare una prima manovra hanno spiegato dalla Lista Anacapri il gruppo di maggioranza consiliare guida- to dal sindaco Alessandro Scoppa – che prevede di far slittare le scadenze relati- ve alle entrate comunali e sospendere i termini degli accertamenti. Altre misure arriveranno, i nostri sforzi procederanno sempre verso proposte frutto di riflessioni accurate, ma anche rapide».