Coronavirus: a Capri sindaci cercano alloggi per medici

0
86

Fonte ANSA

CAPRI 24 MARZO

I sindaci di Capri ed Anacapri, Marino Lembo e Alessandro Scoppa hanno chiesto la collaborazione di Federalberghi e Atex Isola di Capri, l’associazione che raggruppa le strutture extra-alberghiere, di reperire sull’isola alloggi da mettere a disposizione del personale che presta servizio all’ospedale Capilupi e le forze dell’ordine. Una disponibilità di intesa con il direttore generale dell’Asl Na 1 Ciro Verdoliva tesa a fronteggiare il rischio di contagio da covid-19 anche perché le amministrazioni comunali isolane hanno già adottato per li sbarchi di persone non residenti ordinanze restrittive mirate ad evitare il pendolarismo e visto che questa tipologia di categoria è indispensabile che soggiorni sull’isola, i due primi cittadini hanno invitato quindi le associazioni di categoria chiedendo la disponibilità a fare alloggiare sull’isola queste persone così indispensabili alla tutela della salute e dell’ordine pubblico. Intanto l’invito lanciato dall’Ascom Capri che h avviato una raccolta di fondi tra gli associati ha raggiunto il primo risultato. Un imprenditore della ristorazione ha messo a disposizione un ingente somma per l’acquisto di un’unità mobile di radiologia, per l’ospedale Capilupi, da utilizzare nella tenda pre-triage e che attraverso una diagnosi istantanea evita possibili contaminazioni. “Dopo questo primo importante risultato – ha detto Luciano Bersani presidente dell’Ascom Capri – ‘associazione dei commercianti continua la raccolta per ricevere altre donazioni da destinare all’ospedale Capilupi e proseguire così in un’iniziativa di primaria importanza specialmente in questo momento”.