Focus di Massimo Maresca – FIDAPA Capri: una campagna per la parità dei sessi

0
359

Focus

      di Massimo Maresca

 

FIDAPA Capri: una campagna per la parità dei sessi

 

         “Per la famiglia è meglio che l’uomo si dedichi prevalentemente alle necessità economiche e la donna alla cura della casa”: questa e tante altre affermazioni del genere sono totalmente o in parte ancora nostro bagaglio culturale, nostro modo di vedere e percepire la diversità costitutiva tra uomo e donna. Certo! Siamo diversi, diversificati, e le differenze tra noi possono essere solo motivo di ricchezza e di miglioramento. Lo sono, però, quando esse non diventano motivo di ghettizzazione, di allontanamento o, come spesso accade alla donna, di disparità.

C’è una differenza netta tra disparità e diversità. La prima rivela la mancanza di parità, dove è evidente il fatto che non si è allo stesso livello. La seconda, invece, indica con forza una verità importante: non siamo uguali, nessuno lo è, ma ciò non giustifica il dislivello procurato dal nostro approccio culturale. Sì, perché di cultura si tratta, non di altro.

A quanto pare la semplice e notoria concezione che non siamo uguali ma occupiamo tutti lo stesso livello fa molta fatica ad entrare nel tessuto culturale italiano, manifestandosi in sopraffine forme di discriminazione che mettono la donna sempre un passetto indietro.

A chi pensa che si tratti di cattiveria, bisogna dire che si sta sbagliando. No… non è cattiveria. È ignoranza!

Ecco perché oggi, nel meraviglioso anno bisestile 2020, ancora una volta la ‘Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari’ della sezione di Capri, capeggiata dalla cara Presidente Maria Celeste Schettino, in linea col programma nazionale e patrocinata dalla Città di Capri, si lancia in una campagna che ha il merito di ritornare sulla questione per far aprire ancora una volta gli occhi a chi annaspa nella obnubilazione dell’ignoranza… una campagna che vuole sensibilizzare “gli uomini affinché siano più coscienti e partecipi al riconoscimento della parità di genere in Italia […] contribuendo a rimuovere tutti gli ostacoli che ne impediscono la piena realizzazione” (dal Protocollo di Intesa, Casarano 8 aprile 2016).

Il progetto si chiama He fo She e avrà inizio nella felice ricorrenza della Festa della Donna; nel suo primo appuntamento aperto al pubblico, sabato 7 marzo alle 19.00, nella sala Pollio del Centro Congressi di Capri, l’universo femminile sarà omaggiato da quattro interventi basati su testimonianze storiche capresi, immagini, musica e prosa. Protagonisti dell’evento, oltre le donne, saranno Renato Esposito, Lello Mastroianni, Stefano Giordano con Bruno Lembo, e il giovane attore Giuseppe Mennillo (compagnia teatrale ‘Fuori Onda’).

Tutti, uomini e donne, invitati con forza a manifestare con la presenza e l’ascolto il desiderio di uscire fuori dagli stereotipi e allontanare l’ignoranza che affossa le relazioni sane. Lo disse bene una donna di arguta intelligenza: “La scarsa considerazione che la nostra classe politica e in particolare quella più recente riserva all’istruzione, all’università e alla ricerca è la conseguenza del basso livello culturale della gran maggioranza degli eletti in Parlamento” (Margherita Hack).