Sanità, flash mob nella piazzetta «Prefetto e Regione ci ascoltino»

0
40

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Un incontro urgente con il Prefetto di Napoli ed il presidente della Regione Vincenzo De Luca sul tema sanità a Capri. Dalla piazzetta salotto del mondo che per un giorno esce dal letargo invernale, affollata di isolani, grandi e piccoli, il parroco di Capri don Carmine Del Gaudio si appella alle istituzioni per chiedere attenzione sulle problematiche sanitarie dell’isola azzurra. Il flash mob Fate presto insieme alla partecipazione delle parrocchie isolane, delle associazioni attive nel sociale e nel volontariato in occasione della Giornata mondiale del malato, è stato, così, il volano ideale per chiedere rispetto del diritto alla salute e garanzie sull’elisoccorso ed «un incontro urgente e indifferibile al Prefetto di Napoli e al Presidente della Regione Campania». In piazza insieme a tanti isolani erano presenti anche il sindaco di Capri Marino Lembo e diversi esponenti dell’amministrazione comunale. «L’amministrazione comunale esprime la massima condivisione ha dichiarato il primo cittadino Marino Lembo attraverso i canali social del suo gruppo politico Capresi Uniti – per l’evento organizzato, in concomitanza con la Giornata mondiale del malato, garantisco che il mio impegno e quello dell’intera amministrazione proseguirà con pazienza e con determinazione, affinché possano trovare adeguate soluzioni i tanti problemi di oggi». La giornata si è conclusa con l’inno di Mameli e da tanti palloncini colorati inneggianti al diritto alla salute chiesto a gran voce da tutti i capresi e messo in discussione da una serie di disagi vissuti negli ultimi periodi e che si sono sommati all’episodio dell’altro giorno, quando un’emergenza in codice rosso si è protratta nei tempi anche per un’automobile parcheggiata nelle immediate vicinanze dell’imbocco stradale che non avrebbe consentito all’ambulanza di raggiungere la pista di Damecuta dove partono i trasporti di elisoccorso per la terraferma, costringendo il personale al trasferimento a barella di una donna quarantaquattrenne in gravi condizioni. Intanto a proposito della pista anacaprese il comune di Anacapri, attraverso la procedura negoziata, ha affidato la fornitura e «la posa in opera di un sistema di aiuti visivi luminosi, luci ostacoli e lampade semaforiche». Un’opera che rappresenta il primo passo per l’adeguamento della piazzola di Damecuta alla quale seguiranno i lavori per la realizzazione delle opere edili e la rimozione ostacoli.