Un eliporto per Capri: il comune cerca uno spazio idoneo, martedì il flash mob in Piazzetta

0
193

da redazione

La Giunta municipale di Capri presieduta dal Sindaco Marino Lembo, ha deliberato di individuare una spazio idoneo in una località all’interno del Comune di Capri per adibirla ad elisuperficie o piazzola e destinarla all’atterraggio dell’eliambulanza, prevedendo le normative ed i requisiti indicati per tale attività dall’Enac. Questa seconda elisuperficie, che si andrebbe ad aggiungere all’eliporto di Damecuta ad Anacapri, permetterà di facilitare i trasferimenti dal Presidio Ospedaliero di Capri che non è in grado di trattare ammalati afflitti da patologie gravi e che versano in gravi condizioni. In questi casi si rende assolutamente necessario infatti il trasferimento dei pazienti in ospedali cittadini specializzati per le varie patologie non affrontabili e risolvibili in loco. Nella stessa Giunta è stato dato mandato al settore lavori pubblici del Comune di individuare uno o più luoghi idonei all’insediamento dell’elisuperficie. La questione di dotarsi di uno spazio adibito all’atterraggio dell’eliambulanza nel comune di Capri è diventato un problema scottante e sentito da tutta la popolazione. Lo dimostrano le tremila firme di cittadini capresi raccolte sotto la petizione promossa dalla delegazione caprese dell’Unione Nazionale Consumatori che aveva richiesto in un lungo e dettagliato documento l’intervento immediato del Sindaco di Capri Marino Lembo e del Presidente De Luca per la realizzazione della pista di atterraggio alternativa a Damecuta. Altrettanto importante è stato l’impegno delle associazioni di volontariato attive sull’isola azzurra, tra cui Croce Azzurra di Padre Pio, Unitalsi, San Vincenzo De Paoli e Capri senza barriere, che insieme agli alunni delle scuole, alla Parrocchia di Santo Stefano, alla Fondazione San Costanzo, alla Parrocchia di Santa Sofia di Anacapri, all’Associazione Capriamoci, al Movimento Cristiano Lavoratori, all’Associazione Quadrifoglio promuoveranno martedì 11 febbraio alle ore 11.30 il flash mob “Fate Presto” in occasione della XXVIII Giornata mondiale del malato. Questa iniziativa servirà infatti a sensibilizzare ancora di più la Regione Campania e l’ASL Na 1 sulla necessità di realizzare una piazzola d’emergenza per l’atterraggio dell’elicottero del Servizio 118. Una prima fase in questo senso ha portato il Direttore per la Tutela della Salute ed il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale, Antonio Postiglione, a convocare in Regione lo scorso 4 febbraio i Sindaci di Capri ed Anacapri, Marino Lembo ed Alessandro Scoppa, l’assessore alla sanità del comune di Capri, Bruno D’orazi, i vertici dell’ASL Na 1, dell’Aeronautica Militare, dell’Enac, e delle due società di servizio elicotteri che operano in Campania, Alidunia Srl ed Elilombarda Srl. A seguito di quel vertice il primo importante risultato di classificare i trasferimenti da Capri come primari e cioè effettuabili h24 anche in spazi non a norma nonché in condizioni di visibilità ridotte.