La FAND: le sue lotte e le sue vittorie per i disabili

0
94

In data 7 gennaio è stato pubblicato sul BURC n. 2 del 7 gennaio 2020, il Decreto Dirigenziale n. 1 in cui la Regione Campania approva 3 importanti misure di politica attiva per il lavoro, a favore dei disabili e di tutte le categorie protette. Le 3 misure, frutto di numerosi incontri tra la Fand e l’Assessorato al Lavoro, riguardano: l’autoimprenditorialità, per fornire ai disabili la possibilità di intraprendere un’attività con 25.000 euro a fondo perduto; tirocini in aziende per i giovani disabili come primo inserimento nel mondo del lavoro e assunzione e formazione, che prevede una formazione ad Hoc a seconda delle figure lavorative richieste, e rafforzamento delle competenze professionali. La Fand è orgogliosa di poter dire di aver contribuito alla creazione di queste 3 misure, lottando per lunghi mesi al fine di garantire ai disabili, e agli appartenenti alle categorie protette, dei percorsi volti all’inclusione lavorativa e alla formazione. Un problema che lamentavano le aziende, era quello di non riuscire a reperire disabili che avessero le giuste competenze per essere inseriti come risorse ma, grazie ai percorsi immaginati in partenariato con l’Assessorato al lavoro, che già dai primi incontri con la Federazione ha palesato la sua sensibilità nei confronti dei disabili, questo problema è stato risolto. “Un obiettivo raggiunto che, per la Fand, combacia con un nuovo punto di partenza e non con un punto d’arrivo” sono le parole del Presidente Regionale Fand Campania Cav. Camillo Galluccio, il quale intende queste 3 misure come il risultato di una proficua collaborazione con l’Assessorato e come un trampolino di lancio per un lavoro di squadra maggiormente sinergico tra le Associazioni (Fand e Fish) e la Regione Campania. L’Assessore al Lavoro Sonia Palmeri ha destinato agli avvisi una somma complessiva di euro 4.800,000,00 milioni per il finanziamento delle iniziative per le 3 misure sopra citate, grazie all’utilizzo del Fondo Regionale per l’occupazione dei Disabili (art 14 della L. 68/99), bloccato dalla precedente amministrazione e riattivato grazie al lavoro del Presidente De Luca e dell’Assessore stessa. Tale somma è da considerarsi il simbolo del ripristino del diritto all’occupazione a alla vita attiva dei disabili, in un’ottica di parità ed equalità. A tal proposito, alla luce della manifesta collaborazione dell’attuale Amministrazione Regionale, il Presidente Galluccio ringrazia entrambi per aver recepito le necessità dei Disabili e per aver dato ascolto alla loro “invisibile” realtà, ribadendo che l’Amministrazione da loro guidata lavora in sinergia con la Federazione e con le 5 Associazioni Storiche che la compongono. “Speriamo fortemente”, conclude il Presidente FAND Campania Camillo Galluccio, “che questo sia solo il primo seme di un giardino destinato a germogliare”.

fonte: comunicato stampa