Porto, la battaglia dei Consumatori: “Accelerare nei lavori di restyling”

0
227
porto di Capri

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

 Divieto di attracco nel tratto finale del porto di Capri che si presenta con manto stradale dissestato. La delegazione dell’isola azzurra dell’Unione Consumatori chiede con urgenza che vengano effettuati interventi rispetto alle condizioni in cui si trova la parte conclusiva del molo commerciale dell’isola azzurra. Teodorico Boniello, delegato dei Consumatori, ha anche lanciato una campagna via web corredata da documentazione fotografica per evidenziare lo stato di cose e come si presenta l’isola azzurra a chi mette piede magari per la prima volta sulla terra tanto amata dall’imperatore Tiberio. «Queste sono le condizioni in cui si trova il tratto finale del porto commerciale di Capri questo il duro j’accuse dei Consumatori isolani – posto che eventuali lavori di manutenzione sono legittimi dovuti e spesso necessari va detto che tale area andrebbe temporaneamente interdetta». In particolare si tratta della zona portuale finale dei vari punti di attracco dell’unico molo isolano di Marina Grande e che ad onor del vero si presenta in un modo non solo indecoroso ma anche pericoloso per coloro i quali devono imbarcarsi alla volta della terraferma o ancor peggio sbarcano e ignari della situazione potrebbe mettere il piede in fallo. «L’area va delimitata da transenne al fine di evitare danni a terzi attacca Boniello – e va ordinato il divieto di attracco ad unità veloci». L’Unione Consumatori vuole anche chiedere chiarimenti sul fatto che si possa consentire l’attracco in quel tratto del porto in condizioni tali da essere più vicino ad un cantiere che ad un molo calpestabile ed utilizzabile da passeggeri magari muniti di bagagli ed altri oggetti che ne occupano le mani condizionandone ulteriormente l’equilibrio fisico durante lo sbarco. «Su questo punto aggiungono dall’Unione Nazionale Consumatori dell’isola di Capri – chiederemo ragguagli e delucidazioni alla Snav-Nlg (visto che la documentazione fotografica in possesso dei Consumatori riguarda un mezzo di tale consorzio di navigazione ndr) e alla Capitaneria di Porto». Tra l’altro lo stato di pericolo di per sé notevole in una giornata normale diviene una vera e propria avventura se si tengono in considerazione giornate come quella di ieri caratterizzate da forti precipitazioni e quindi con l’aggravante che sul manto stradale dell’area portuale si formano anche notevoli pozzanghere e laghi nei punti più sconnessi.