Comitato Utenti: Caremar ancora negata a disabile diretto a Capri

0
343

Fonte: www.ilgolfo.it

Sconcerto per l’ulteriore episodio di discriminazione che si è verificato ieri sera a Napoli sulla motonave veloce Caremar diretta a Capri delle 17.25 allorquando un utente è stato dapprima respinto all’imbarco e poi fatto viaggiare raggiungendo il salone passeggeri in precarie condizioni, malgrado la nave risultasse e dovesse essere pienamente accessibile alle persone con mobilità ridotta. ‘La nostra associazione con i suoi legali ha da tempo affiancato gli utenti delle isole campane ed intrapreso una battaglia in Tribunale contro la società Caremar per far affermare il pieno diritto all’accesso al servizio da parte delle persone con mobilità ridotta ed ottenere l’eliminazione delle BARRIERE architettoniche su tutte le navi di trasporto dichiara Rosario Stornaiuolo Presidente di Federconsumatori Campania -. Il giudizio è ancora pendente in Tribunale e si trova in fase di attesa della decisione da oramai da diversi mesi, ciò a riprova delle difficoltà che si trovano, perfino quando si agisce in giudizio, per far affermare i più elementari diritti di cittadinanza delle persone con disabilità. E’ purtroppo un tema delicato che non riceve la dovuta attenzione da parte degli operatori e degli enti controllanti, lasciando spesso soli gli utenti che si trovano a non poter accedere al servizio perfino quando le navi sono pubblicizzate come accessibili, ma magari il servizio di elevazione è guasto e tale rimane per molto tempo’. ‘Per parte nostra -continua Stornaiuolo, cui fa eco il portavoce di Legambiente Capri, Nabil Pulita- procederemo a segnalare e denunciare questo ulteriore episodio all’Autorità di Regolazione dei Trasporti perché vengano assunte le conseguenti misure ripristinatorie e sanzionatorie, così come, in caso di perdurante inerzia, procederemo, come già fatto, ad agire legalmente per far affermare diritti da troppo tempo disattesi’. COMITATO UTENTI TRASPORTO ISOLA DI PROCIDA