Capri: dall’UNC di Capri petizione on line per area alternativa elisoccorso

0
99
Ospedale Capilupi. Capri 2015 Capripress

Fonte: ANSA

(ANSA) – CAPRI, 7 GEN – La delegazione di Capri dell’Unione

Nazionale Consumatori, ha lanciato questa mattina una petizione

on line (http://chng.it/C8wJXKwC) perché al più presto sia

individuata un’area alternativa all’eliporto di Damecuta per il

servizio di elisoccorso 118, ora distante circa sette chilometri

dall’ospedale Capilupi di Capri. La petizione è stata poi

rilanciata anche dalla sede nazionale dell’Unione Consumatori ed

in poche ore ha raccolto già centinaia di firme.

L’iniziativa segue la tragica morte di una donna di Anacapri

avvenuta a dicembre, soccorsa in ritardo. “Chiediamo ai

cittadini di firmare l’appello rivolto al Presidente della

Regione Campania Vincenzo De Luca, ai Sindaci di Capri e

Anacapri Marino Lembo e Alessandro Scoppa, al Direttore Generale

dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva e al Presidente del

Porto Turistico Raffaele Ruggiero perché individuino

immediatamente nel territorio di Capri, e nello specifico

nell’area dell’ospedale Capilupi, una superficie alternativa per

l’atterraggio e il decollo degli elicotteri Hems” ha dichiarato

Teodorico Boniello, responsabile della delegazione isola di

Capri dell’Unione Nazionale Consumatori.

In media, per raggiungere l’elisuperficie di Damecuta

dall’ospedale Capilupi, occorrono 20 minuti, tempo estremamente

prezioso sottratto al soccorso medico ospedaliero che può essere

determinante per la vita di un ammalato. L’area di atterraggio e

decollo dell’elisoccorso è raggiungibile, con ambulanza, solo

dopo aver percorso la strada provinciale Capri -Anacapri,

attraversato il centro storico di Anacapri e dopo aver imboccato

la strada per la Grotta Azzurra. Strade con tante curve e

tornanti, spesso molto trafficate.

Nell’appello, il delegato dell’Unione Nazionale Consumatori

ribadisce la richiesta, già avanzata al Tavolo della Sanità

dell’11 settembre scorso, di avviare uno studio di fattibilità

per la realizzazione di una piazzola destinata al servizio di

decollo/atterraggio del 118 da localizzarsi sui lastrici solari

dell’ospedale Capilupi di Capri o in alternativa di individuare

un’area vicina o in prossimità della ex scuola di San Francesco

o all’interno del Porto Turistico.