Oggi al Damecuta il derby Real Anacapri – Capri, sfida in campo dopo la lite tra i sindaci

0
418

Fonte: Metropolis

di Marco Milano

Derby Capri-Anacapri sulla terra dei Faraglioni. Oggi per il campionato di calcio di Prima Categoria si affronteranno il Real Anacapri ed il Capri Isola Azzurra al campo Damecuta. La partita, “semplicemente” valida per la tredicesima giornata del campionato di categoria, rappresenta, in realtà, un appuntamento importante tra gli sportivi e non solo di quel piccolo scoglio in mezzo al mare. L’ultimo derby di Prima Categoria tra le due compagini isolane, infatti, risale ad una quarantina di anni fa ed in generale sono state ben poche le occasioni di sfide ufficiali tra Capri ed Anacapri nell’intera storia del calcio isolano. E poi a mettere pepe è la leggendaria rivalità tra capresi ed anacapresi, narrata in tanti libri tanto che ancora oggi le persone anziane non possono fare a meno di ricordare detti popolari e frasi dialettali per evidenziare le differenze di una cittadinanza rispetto all’altra. La differenza, appunto, come la storica “Porta della differenza” eretta proprio per stabilire il confine tra “capritani” (capresi) e “ciammurri” (anacapresi). Prima dell’apertura della strada carrozzabile Capri-Anacapri, infatti, per salire da Capri bisognava inoltrarsi o attraverso il valico del “Passetiello” oppure salire i gradini della Scala Fenicia, al termine dei quali appunto la “Porta della differenza”, chiudeva il passaggio. La rivalità tra Capri ed Anacapri, comunque è di più antica data e risale a diversi secoli addietro. Una rivalità ancora sentita evidentemente se per la partita di oggi sono stati invitati tutti a lasciare a casa auto e mezzi privati. Per lo special match, infatti, l’area militare dell’Eliporto Damecuta resterà chiusa al pubblico e saranno messi a disposizione bus navetta. 2020 derby Capri-Anacapri, dunque, e fortunatamente si tratta di semplice rivalità sportiva. Sono ben più gravi, infatti, gli episodi raccontati dalla storia come la prima “petriata” tra capresi e anacapresi che risalirebbe a prima del 1400. E così tra rivalità vere o presunte le due anime dell’isola sono arrivate sino ai giorni nostri, quando tra capresi ed anacapresi, il “derby” è divenuto poco più di una partita di calcio, anche se tra le due amministrazioni comunali negli ultimi periodi c’è stata burrasca e la rottura dei rapporti istituzionali Marco Milano