Anacapri: domenica 5 gennaio la presentazione dei progetti della casa anziani e del museo di Villa Rosa

0
430

di Massimo Cerrotta

Saranno presentati domenica 5 gennaio alle ore 18.30, presso la Mediateca “Mario Cacace” di Anacapri, i progetti della casa anziani di Piazza San Nicola e del museo della storia isolana di “Villa Rosa”, sita in via San Michele.

Il proposito di realizzare un centro per gli anziani di Anacapri si è innescato lo scorso 18 settembre, quando l’Amministrazione Comunale annunciò l’intenzione di acquistare e riconvertire a questo scopo la villa di circa 250 metri quadri che costeggia la centralissima Piazza di San Nicola. Il 30 ottobre successivo, l’immobile fu acquisito al patrimonio comunale anche grazie all’intervento dell’imprenditore Gianfranco D’Amato, molto attivo e attento alle dinamiche sociali di Anacapri.

Quello del recupero e della valorizzazione di Villa Rosa, già dimora di Axel Munthe e poi sede dell’Istituto Tecnico Commerciale dagli anni ’60 fino al 2017, anno di inaugurazione del nuovo plesso scolastico di via Pagliaro, è invece un progetto dedicato ad un nuovo modo di intendere la promozione della storia dell’isola di Capri. In questo nuovo spazio confluiranno infatti vari reperti archeologici isolani, come le celebri statue della Grotta Azzurra, oltre alle collezioni pittoriche di grandi artisti attivi sull’isola, tra cui Carlo Perindani e Raffaele Castello. Principale particolarità di questo museo sarà tuttavia il suo impianto di “Digital Storytelling”, ovvero un tipo di strumentazione capace di ricreare contenuti narrativi e informativi tramite supporti digitali quali video, tracce audio, immagini, testi e mappe, il tutto per fornire ai visitatori un’esperienza più completa e immersiva. L’idea dell’Amministrazione Comunale di Anacapri è quella di affidare la gestione del museo ad una cooperativa di disabili residenti sull’isola, che in questo modo potranno inserirsi organicamente nel mondo del lavoro.

L’Amministrazione anacaprese dichiara che “con la realizzazione di questi due progetti il paese si arricchirà molto, sia dal punto di vista culturale che dell’attenzione alle fasce più deboli. Questi ambiti sono di primaria importanza per la nostra cittadinanza e il nostro impegno è quello di portarli sempre avanti con grande determinazione, ai fini di costruire una realtà sempre più ricca e inclusiva per tutti.”

Alla presentazione di domenica 5 gennaio interverranno, oltre ai vertici dell’Amministrazione, anche i progettisti, che esporranno al pubblico, tramite rendering video, le varie fasi dei due progetti.