Piazzola senza luci stop eliambulanza da Capri, i pazienti presi solo via mare

0
413

Fonte: Il Mattino

di Anna Maria Boniello

Stop ai voli notturni dell’eliambulanza adibito al trasporto degli ammalati gravi dall’isola di Capri. La denuncia è stata lanciata dalla delegazione isolana dell’Unione Nazionale Consumatori dopo aver appreso da una lettera, firmata dal direttore responsabile della centrale operativa del 118 Giuseppe Galano: a causa dell’inefficienza delle luci sulla piazzola dell’eliporto di Damecuta, si legge tra l’altro, non è possibile procedere ad attività di soccorso con gli elicotteri nelle ore notturne. Per cui in caso di trasferimento dei pazienti da Capri, Ischia e Procida resta a disposizione un’unica idroambulanza, quella di Ischia. Un fatto gravissimo, scrivono i vertici della delegazione caprese dell’unione consumatori, poiché cade in pieno inverno con condizioni meteomarine quasi sempre avverse, per cui neanche l’idroambulanza potrà sopperire all’assenza dell’elicottero del 118 che presta servizio per la Regione. Di qui la protesta.LA PROPOSTA«Avevamo previsto la necessità di una seconda pista di decollo-atterraggio del servizio di eliambulanza, depositando anche una relazione scritta, al tavolo tecnico sulla sanità tra Asl ed amministrazioni locali, individuando un’ area alternativa a Damecuta, nel caso questo spazio divenisse inutilizzabile – dicono dall’associazione – In quell’occasione chiedemmo di utilizzare un’area vicina all’ospedale Capilupi e dopo uno studio di fattibilità anche l’utilizzo dei lastrici solari del nosocomio, oppure di un’altra area in prossimità dell’ex scuola di San Francesco verso Marina Grande o in una piazzola del porto turistico. La situazione attuale è di una gravità assurda ed invitiamo nuovamente Asl e Comuni a prendere gli accorgimenti necessari per garantire un servizio vitale, individuando soluzioni nuove e alternative a Damecuta». Anche dal Comune di Capri si registrano reazioni. Il consigliere comunale delegato alla sanità Bruno D’orazi precisa: «Nelle settimane scorse, proprio in vista di condizioni meteo avverse, abbiamo richiesto alla Regione l’utilizzo di un elicottero con luci proprie per atterraggio notturno e in grado di affrontare anche condizioni metereologiche avverse il trasferimento con un servizio h24 al posto dell’attuale mezzo».