Piano urbanistico comunale di Capri, approvato il programma generale

0
645

Fonte: Marco Milano

Metropolis

Piano urbanistico comunale di Capri, approvato il programma generale. Tra le linee guida prevista la riqualificazione urbanistica ed architettonica del patrimonio edilizio abitativo con previsione di ampliamenti ed il frazionamento di unità immobiliari appartenenti al

patrimonio edilizio abitativo al di sotto dell’attuale previsione minima

dei settantacinque metri quadrati. La giunta comunale guidata dal sindaco Marino Lembo ha dato il via libera al Puc sia per la parte riguardante le disposizioni strutturali sia per la parte concernente le disposizioni

programmatiche, anche in considerazione della tempistica che fissa il termine all’ultimo giorno del 2019. Il “governo” caprese nel documento ha decretato le cosiddette “linee strategiche di indirizzo” tra le quali figurano l’efficientamento energetico degli edifici e del servizio di pubblica

illuminazione oltre alla previsione di ampliamenti e di frazionamento di unità immobiliari. Per quanto concerne la sezione dedicata all’aspetto ambientale la giunta comunale caprese ha deciso anche di adottare le necessarie misure per alleviare gli effetti del dissesto idrogeologico, oltre alla riqualificazione e rifunzionalizzazione delle aree del territorio

comunale di maggiore criticità come la zona dei “Due Golfi”, via provinciale Marina Grande e l’area di “Piazzale Europa” di stazionamento e scarico merci oggetto proprio nei giorni scorsi di una delibera di consiglio comunale che ha poi portato ad una frizione tra i due comuni isolani. Inoltre nel piano urbanistico di Capri sono state prese in considerazione le criticità di tutto il borgo di Marina Grande oltre che della zona di “Palazzo a Mare” e la necessità di una riqualificazione delle attuali spiagge pubbliche e particolarmente di Marina Grande e Marina Piccola. In cima alle priorità dettate dalla giunta comunale di Capri anche uno studio per la rifunzionalizzazione della viabilità comunale e sovracomunale con incentivazione della trazione elettrica e riduzione del traffico su gomma, l’ampliamento e messa in sicurezza del porto di Marina Grande e dei parcheggi insieme al completamento di collegamento elettrodotto da Capri alla terraferma (Torre Annunziata e Sorrento). Previsti infine la riduzione dei costi economici e gli impatti ambientali della produzione dei rifiuti generata da elevati flussi turistici ed il recupero dell’ex mercatino comunale.