Elisoccorso, 200mila euro di fondi, via libera al restyling della pista

0
125

Fonte Metropolis

di Marco Milano

Capri. Duecentomila euro dai fondi del contributo di sbarco a Capri per l’adeguamento dell’elisuperficie di Damecuta. Arriva il nulla osta del comune al trasferimento dei soldi necessari a sostenere il progetto per i lavori di adeguamento dell’elisuperficie per operazioni Hems notturne. L’opera consentirà di apportare le modifiche per consentire alla piazzola di atterraggio situata nella parte alta dell’isola ad essere dotata di tutti i requisiti e i numeri in regola per garantire un servizio di eliambulanza in tutte le circostanze, anche quelle di scarsa visibilità nelle ore notturne o per condizioni meteo avverse che rendono complesso il processo di manovra del velivolo utilizzato per i trasferimenti di urgenza tra la terra di Tiberio e le strutture sanitarie della terraferma. I lavori saranno garantiti dal gettito derivante dal contributo di sbarco, l’ex tassa che grava su tutti coloro i quali si imbarcano alla volta dell’isola azzurra e che da anni ha sostituito l’imposta di soggiorno, nell’ambito di un fondo comune accantonato per finanziare interventi di miglioramento e più specificatamente «a seguito della grave emergenza determinatasi dalla impossibilità di garantire il servizio di elisoccorso notturno presso l’eliporto di Damecuta ». Uno stato di cose che portò le due amministrazioni comunali di intesa a condividere per «necessità di tutela della pubblica incolumità, di destinare una tantum parte del fondo comune». I 200mila euro serviranno a far dormire sonni più tranquilli agli isolani che in più di un’occasione si erano trovati a vivere momenti di preoccupazione per alcuni episodi durante i quali per criticità tecniche non si riusciva a garantire il trasferimento di persone necessitanti di cure urgenti. Nei giorni scorsi, ad onor del vero, va ricordata la notizia positiva di un trasferimento con l’eliambulanza in condizioni atmosferiche critiche di una bambina di poco più di un anno che grazie al coraggio ed alla pronta decisione del personale del 118 di intraprendere il viaggio nell’unica finestra di meteo favorevole ha evitato peggiori e più gravi conseguenze consentendo alla piccola di raggiungere velocemente medici ed ospedale della terraferma.